scurria-legge-discorso

Botta e risposta sulla questione precari

scurria-legge-discorso

E’ un duro botta e risposta tra il Presente del Consiglio Comunale Antonio Scurria e il Sindaco Carmelo Sottile. Motivo dello scontro è il mancato pagamento delle ultime tre mensilità del personale con contratto a tempo determinato alle dipendenze del Comune.

sottile

Il primo cittadino si dichiara stupito per l’indignazione manifestata dal consigliere di opposizione Scurria. Nella nota diramata afferma che il Presidente del Consiglio è a perfetta conoscenza del pesantissimo fardello debitorio ereditato dall’attuale amministrazione, per cui è fuor di luogo il gratuito populismo posto in essere con la lettera aperta , speculando sulla situazione di disagio in cui versano in questo momento i lavoratori precari di tutta la Sicilia , cui va tutta la mia solidarietà. In ogni caso, nonostante le difficoltà finanziarie del Nostro Ente – aggiunge il Sindaco – si è cercato di venire incontro alle esigenze dei lavoratori in un momento di grave sofferenza economica, anche con l’utilizzo fino al massimo consentito dell’anticipazione di cassa da parte del tesoriere. Comunque, siamo in costante contatto con gli Assessorati regionali competenti sulla tempistica dello sblocco dei fondi previsti in finanziaria, che consentirebbero l’immediato pagamento degli stipendi ai lavoratori precari.

Nella precedente comunicato dell’Ufficio di Presidenza, Antonino Scurria affermava che in verità non si comprendevano le ragioni per le quali, contrariamente a quanto sempre avvenuto in passato, non si autorizzi il responsabile dei servizi finanziari ad erogare i pagamenti in argomento mediante l’utilizzo dell’anticipazione di tesoreria. Secondo Scurria non sussiste alcuna ragione ostativa , né dal punto di vista della legittimità né da quello tecnico-contabile, all’adozione di apposita deliberazione della G.C. che consenta di effettuare detti pagamenti, anche in assenza della mancato trasferimento dei fondi da parte della Regione Siciliana. Stigmatizzava, pertanto, l’atteggiamento irresponsabile ed insensibile dell’Amministrazione Comunale su una questione che sta mettendo in ginocchio molte famiglie che vivono esclusivamente delle retribuzioni che potrebbe essere facilmente risolta – concludeva Scurria- con un atto discrezionale da parte della Giunta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close