estate va 02

Domenica 1 giugno presentazione del video “L’Estate va”

estate va 02
Darà il via alla stagione estiva il 1° Giugno al Pitch Club di Messina. E’ “L’Estate va”, il brano autoprodotto da Piero Di Maria, fondatore del Pass, Accademia di arte e spettacolo e conduttore di un programma di successo su Radio DOC, che ne ha elaborato musica e testi.

Il noto locale della riviera messinese accoglierà su invito, a partire dalle 21.30, i partecipanti alla presentazione del pezzo uscito lo scorso 8 maggio e già schizzato nelle classifiche diventando il più scaricato lo stesso giorno, sino a piazzarsi al 110° posto nella classifica generale dance di iTunes, alle spalle le Serebro, Inna, David Guetta e altri artisti dello stesso calibro. Seguirà la performance live dei giovani artisti che hanno lavorato alla produzione del video, quindi, dalle 23.00 la serata danzante, la prima di questa stagione.

Il brano nasce dall’incontro fortunato tra Di Maria e la giovane messinese Ersilia Gullotta che il produttore e regista aveva avuto modo di apprezzare al Festival della Nocciola D’Oro di Ucria, gratificandola col premio della critica. Ma all’interpretazione di Ersilia, già reduce del concorso itinerante “Voice Tour” e di varie esperienze con la casa discografica Musitalia, tra i finalisti del “Salina Mare Festival”, premiata dalla critica in occasione del “Caribana Festival” e ormai presenza fissa a Radio DOC, si unisce quella di Rapper Daddy di Gioiosa Marea, noto per il suo primo singolo del 2011 “Articolo 1” che lo ha portato a ripetere l’esperienza nel 2012 con il brano “Questo Mondo” sino alla realizzazione del cd “Paranoie Ep” sostenuta dalla “T-Records”.

estate va 03

Il pezzo, a dispetto della freschezza del titolo, vuole evitare di risultare il classico inno alla più spensierata delle stagioni. Così, per quanto i suoni dal ritmo tribale si fondano a una melodia orecchiabile, la canzone passa un messaggio alternativo e controcorrente.

Internet, Facebook e tutti i social network che tengono incollati allo schermo milioni di ragazzi si trasformano da strumenti di indubbia potenzialità a mezzo di manipolazione delle masse inconsapevoli. Internet diventa una rete di illusioni, un credo obbligato che impone un percorso di vita virtuale. Così l’alternanza delle voci della giovane Ersilia e di Rapper Daddy danno vita a una contrapposizione spietata tra il reale e il surreale. Lei parla di vacanze spensierate e balli con gli amici, lui si immerge nel proprio universo tecnologico fatto di selfie e QR Code, l’ennesimo filo di Arianna di cui le nuove generazioni non riescono a disfarsi. Sullo sfondo, il “mito della grotta di Platone”, che dimostra come quegli uomini, incatenati di spalle all’interno di una caverna, ritengano vero ciò che sono costretti ad osservare. E le catene del web sono quelle simboliche che vorticano al collo delle otto ballerine della scuola del Balletto dello Stretto e alle quali sono agganciati, appunto, cellulari di nuova generazione.

estate va 01

Forte anche la vena pop e il riferimento alle creazioni brillanti ed estrose di Andy Warhol, contraltare all’eleganza d’altri tempi di Mina e Audrey Hepburn in un avvicendamento di linguaggi e nette contrapposizioni che fondono presente, passato e futuro e che trovano compiuta realizzazione nei trucchi accesi e stravaganti realizzati da due makeup artist reclutate direttamente dal TaoFest.

Ma nelle intenzioni di Piero Di Maria anche quella di omaggiare i ragazzi e la loro “messinesità”, incorniciando i set delle riprese con gli scenari da sogno delle spiagge di Messina, Taormina e Capo D’Orlando. Da Palazzo dei Duchi di Santo Stefano, alla Villa Comunale e Piazza 9 Aprile di Taormina, la proiezione regalerà quindi una carrellata dei luoghi più invidiati della nostra provincia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close