DSCN3322

Crocetta al centro storico di Naso tra polemiche e applausi

DSCN3304

Naso – L’arrivo del Presidente Crocetta nel pomeriggio di oggi è stato accolto dai presenti con sentimenti fortemente contrastanti. Da un lato la gioia e la soddisfazione dell’ammistrazione comunale e dei cittadini nasitani per l’interessamento diretto del Presidente della Regione alle problematiche del dissesto idrogeologico che da 4 anni affligge il paese, dall’altro le proteste tra insulti e fischi di un gruppo di precari degli enti locali e i lavoratori forestali disillusi da un governo che non li ascolta e sindacati assenti.

DSCN3310
Dopo attimi di forte tensione iniziale con lo sfogo da parte dei protestanti, Crocetta ha visitato la zona del Castello accertandosi con il Sindaco e i tecnici della Protezione Civile sul tipo di movimento franoso, per poi intervenire nell’incontro al cineauditorium, trasformatosi poi in un vero e proprio confronto-dibattito coi cittadini presenti, sulle problematiche che colpiscono il territorio e le soluzioni per arginare le questioni che purtroppo si accompagnano ad una crisi fatta inevitabilmente di richieste di tagli da parte del Governo Nazionale.

DSCN3322
Crocetta ha ribadito la già effettuata richiesta di stato di calamità da approvare da parte del Consiglio dei Ministri e lo stanziamento quasi del doppio della cifra iniziale (4 milioni di euro) per l’intervento sul versante colpito dal dissesto. Il Sindaco ha ringraziato, a nome di tutto il paese di Naso, l’impegno del Presidente Crocetta invitandolo a conprendere lo stato d’animo dei residenti “vivere nell’incubo di svegliarsi con la paura di non trovare più il paese e piangere qualche vittima” e la soddisfazione di non sentirsi più soli e abbandonati a se stessi. “A gestire la regione c’è un ex Sindaco” ha sottolineato il Sindaco Letizia “che conosce e vuole risolvere i problemi. Sono i Sindaci che si ritrovano a fronteggiare tutti i problemi dei cittadini e fanno da filtro a quello che è una vera e propria disperazione sociale. La sua presenza” rivolto al presidente Crocetta “è sostegno concreto e vicinanza ai nasitani”.

DSCN3334
Dal pubblico presente tanti i malumori e pesanti commenti, mitigati elegantemente dal Presidente Crocetta. Per i forestali sono stati stanziati, dopo le varie manovre più volte respinte dall’Ars, delle somme che già sono state impiegate in altre province “non mi riesco a spiegare” ha affermato Crocetta “come mai proprio Messina che è la provincia più esposta alle alluvioni, non sia partito nulla”. Per i precari Massimo Bontempo del “Movimento Giovani Lavoratori” ha esposto un po’ le problematiche dovute all’approvazione da parte del Presidente della Regione Sicilia della legge 5 nello specifico (art. 30 comma 7) che ha portato i lavoratori a tempo determinato degli enti locali “all’inferno”, come ha affermato, in quanto lavorano con proroghe da mesi ma non ricevono stipendio da altrettanti mesi. Crocetta ha spiegato che sono stati stanziati fondi per i comuni dal 7 al 70% per pagare coloro che non risultano stabilizzati e che la volontà è quella di far sparire una volta per tutte il precariato.

DSCN3339

“Con me” ha affermato più volte durante l’incontro il Presidente “nessuno lavoratore è stato licenziato”, parlando di vari tagli a sprechi nella sanità e nella politica e agli ostacoli incontrati con l’approvazione in Assemblea Regionale, l’incontro si è chiuso con l’esortazione di Crocetta: “Vi invito io a scendere in piazza a protestare” e con l’appuntamento per martedì e mercoledì della settimana entrante per discutere meglio dei problemi con i lavoratori precari.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close