il ballo di

Il “Ballo di Angelica” per Dire&Fare una nuova Sicilia

il ballo di

La Sicilia vuole riscoprire il mito e la sua storia per offrire un nuovo volto di se stessa. Da qui parte l’idea del concorso “Il Ballo di Angelica”. Il bando è aperto per la selezione di 12 ragazze che diventeranno le “angeliche”” per il gran finale del 27 e 28 giugno a Villa Piccolo di Capo d’Orlando, nel ricordo sempre vivo de “ Il Gattopardo”. Il Comitato Dire&Fare per Capo d’Orlando, grazie alla collaborazione di aziende e partenariati  sta lavorando, da anni, al progetto, che include l’aziona coordinata di scuole di danza, sotto la supervisione del direttore artistico e ballerino affermato  Salvo Caliò.  Ballerine singole e in coppia in  età compresa tra i 15 e i 30 anni, facenti parte di scuole di danza sportiva, classica, contemporanea o moderna si esibiranno dopo aver superato prove selettive di walzer, mazzurca , bon ton e altro ancora. La giuria del Concorso Nazionale “Il Ballo di Angelica”, sarà composta da esperti qualificati scelti tra insegnanti di danza, coreografi, esperti di  portamento, giornalisti e personaggi televisivi di fama nazionale. Sarà organizzata anche una raccolta fondi per l’Ente bambini autistici di Naso. I dettagli dell’evento verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà sabato 24 maggio alle ore 10 nei locali di Villa Piccolo, sede scelta per lo svolgimento del concorso. Alla presentazione interverranno il Presidente della Fondazione Piccolo di Calanovella Giuseppe Benedetto, il Presidente del Comitato Daniela Trifilò e il sindaco del Comune di Capo d’Orlando Enzo Sindoni.

 villa piccolo

E’ stato scritto che “il peccato che noi Siciliani non perdoniamo mai è semplicemente quello di “fare”. [….] il sonno è ciò che i Siciliani vogliono. Da qui cambiare, per Dire&Fare  una nuova  Sicilia.

 

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close