1

Un’Accademia di Belle Arti per una città d’arte

1
Santo Stefano di Camastra – È stato firmato pochi giorni fa il protocollo d’intesa, per la creazione di un’Accademia di Belle Arti a S. Stefano di Camastra, tra la fondazione Fiumara d’Arte del mecenate Antonio Presti, il Liceo Artistico Regionale “Ciro Michele Esposito”, la Provincia Regionale di Messina e il Comune di S. Stefano di Camastra.

Un progetto didattico che riuscirà ad offrire agli studenti un percorso di studi completo, all’interno dello stesso Istituto.  Dalla scuola media con indirizzo artistico si potrà proseguire con il Liceo Artistico e completare la formazione con il corso di laurea di I e II livello con indirizzo di specializzazione in designer della ceramica, restauro e conservazione del moderno e dell’antico.

Questa importante continuità formativa che verrebbe offerta agli studenti, costituirà senza dubbio, nel panorama delle istituzione scolastiche regionali, un unicum di eccellenza capace di offrire agli studenti contemporaneamente, tutta la filiera di formazione scolastica a partire dalla scuola media sino al diploma universitario. Ma non solo, assicurerebbe anche la possibilità di acquisire, relativamente agli indirizzi di studio, Design della ceramica, conservazione e restauro moderno ed antico, esperienze lavorative da poter maturare in loco presso le 64 aziende artigiane presenti sul territorio comunale, così come relativamente all’indirizzo didattico riguardante la conservazione ed il restauro contemporaneo ed antico, la formazione esperienziale potrà essere realizzata sul territorio su cui primeggiano le opere di Fiumara d’Arte per la parte contemporanea moderna e presso il Parco Archeologico di Halesa per quanto riguarda l’antico.

Ma quali saranno gli obblighi e gli oneri delle diverse parti coinvolte nel progetto formativo? L’Ente proprietario, il Comune e la Provincia Regionale di Messina si  sono impegnati  formalmente a  stipulare uno specifico contratto  con  la  Fondazione  Fiumara  d’Arte,   finalizzato ad ospitare  i  servizi  amministrativi  e  le  attività  didattiche  dell’Accademia  di  Belle  Arti nell’immobile in questione; i soggetti firmatari si sono impegnati, inoltre,  a coinvolgere altri soggetti pubblici e privati  nel

progetto  formativo  per  creare  virtuose  sinergie  tra   il  mondo del lavoro,   la cultura  ed   il sapere accademico; il comune di S. Stefano, inoltre, metterà a disposizione il Museo della Ceramica di Palazzo Trabia per ospitare le attività di cerimoniale, rappresentanza ed esposizione dell’Accademia; a carico del soggetto proprietario, ovvero il Comune, e del soggetto gestore, ovvero la Provincia, resteranno i rispettivi obblighi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile, mentre la Fondazione Fiumara d’Arte, a  fronte dell’utilizzo dell’immobile, si è  impegnata ad assumere la direzione artistica della  Istituzione volta a valorizzare l’attività dell’ Accademia, la cultura della Bellezza e le peculiarità del territorio.

È un’altra pagina di storia quella che viene scritta con la firma del protocollo relativo alla creazione di un’Accademia delle belle arti a S.Stefano di Camastra– ha dichiarato il primo cittadino  Francesco Re- un altro evento destinato a segnare  non solo il futuro del nostro paese ma anche quello di tutto il territorio limitrofo. Non poteva che essere S.Stefano – prosegue-  il luogo ideale dove poter allocare , fatto unico  su tutto il territorio nazionale, all’interno del più antico Istituto Regionale d’Arte, la istituzione, nella nuova ala dello stesso, dell’accademia delle belle arti .

Guardiamo alla buona riuscita dell’iniziativa – afferma ancora il Sindaco-  come ad una grande opportunità di crescita, di sviluppo e di lavoro per S.Stefano e per tutta  l’area  territoriale di suo riferimento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close