tindari-teatro-giovani-logo

Tutti i vincitori

tindari-teatro-giovani-logo

Tindari – Ancora una edizione fortunata di “Teatro Giovani di Tindari”. Cala il sipario della XIV^ edizione, che ha visto esibirsi tanti giovani di talento in spettacoli di assoluto interesse colturale e formativo.

Tutti bravi ma ecco i vincitori:

- Sezione Istituti Superiori Liceo Scientifico Statale “G. Galilei” di Mondragone (Ce) con  “Aggiungi un posto a tavola” di Garinei & Giovannini

-  Sezione Istituti Comprensivi Istituto Comprensivo di Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I° Grado di Brolo con “Alito di vento”, dramma ispirato al diario di Anna Frank.

– Migliore scenografia all’ Istituto Superiore “Caminiti – Trimarchi” di Santa Teresa Riva (Me) con “Le Supplici”, dramma ispirato alle “Supplici” e a “Solo andata” di Erri De Luca.

– Migliore regia all’Istituto di Istruzione Superiore “Borghese – Faranda” di Patti con ”Il Borghese gentiluomo” di Molière.

– Migliori costumi all’Istituto di Istruzione Superiore “La Farina – Basile” di Messina con “Orestea” Amori e morte di una famiglia maledetta di Eschilo.

– Migliore attore protagonista a Claudio Costantino del Convitto Nazionale di Stato “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria

– Migliore attrice protagonista a Sara Quartarone dell’Istituto di Istruzione Superiore “La Farina – Basile”di Messina per avere interpretato Clitennestra e Ombra di Clitennestra nella ”Orestea” Amori e morte di una famiglia maledetta di Eschilo.

– Migliore attore non protagonista a Domenico Battaglia del Convitto Nazionale di Stato di Reggio Calabria per avere interpretato nell’“Aulularia” di Plauto il ruolo di Strobilo.

– Migliori attrici non protagoniste a Silvia Laudini e Noemi Bonfiglio dell’Istituto di Istruzione Superiore “La Farina – Basile”di Messina per avere interpretato le Corifee nella ”Orestea” Amori e morte di una famiglia maledetta di Eschilo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close