Alberghiero Brolo

Brolo: violenza su minore, i dettagli di una triste vicenda

Alberghiero Brolo

Violenza di gruppo su minore con disturbi psichici. Sembra quasi un film ma questa è solo la cruda e triste realtà. 

L’11 febbraio scorso, una sedicenne di Rocca di Capri Leone si trovava all’Istituto Alberghiero di Brolo e stava assistendo ad un’assemblea in compagnia di una coetanea di Sant’Angelo di Brolo. La ragazzina, che soffre di un leggero deficit mentale, invitata dall’amica santangiolese ad uscire dalla scuola per fare un giro in macchina con dei ragazzi più grandi, avrebbe acconsentito, inconsapevole di ciò cui stava andando incontro. Tra l’altro, la sedicenne sarebbe stata introdotta nell’autovettura invogliata proprio dalla compagna, con il cappuccio del proprio giubbotto in testa, insospettendo un po’ gli altri studenti della scuola, i primi a raccontare delle cose strane che sarebbero avvenute quella mattina di febbraio.

L’autovettura in questione si sarebbe poi appartata in un luogo sicuro e i ragazzi a bordo avrebbero così consumato la loro malefatta, costringendo la povera sedicenne a fare sesso con loro. In realtà, la ragazzina si sarebbe opposta con forza alla cosa. Dagli esami effettuati, infatti, non risultano segni di rapporti completi, nonostante sia presente qualche abrasione. La prima violenza sarebbe avvenuta in spiaggia. Dopo, la ragazzina sarebbe stata lasciata alla stazione ferroviaria di Brolo, dove avrebbe dovuto prendere il treno per tornare a casa. Prima, però, una visita di altri due giovani che, rinchiusa nel bagno la vittima, avrebbero cercato ancora una volta di abusare di lei.

Il primo silenzio da parte della vittima, pare imposto da parte dei giovani con delle minacce di morte nei confronti delle sorelle, comunque, è tornato utile. I colpevoli, infatti, hanno continuato a vivere la propria vita come se nulla fosse successo e i Carabinieri hanno così potuto monitorare le loro “gesta”. Pare infatti che uno dei ragazzi coinvolti, il giorno immediatamente successivo alla violenza sulla minore, avesse pestato un rivale in amore, reo di avergli rubato la fidanzata. Gli atti di bullismo da parte del gruppo, quindi, erano quasi una routine. Dopo varie indagini, i tre ragazzi rispettivamente di 23, 22 e 19 anni, due di Brolo e uno di Sant’Angelo di Brolo, sono stati arrestati sabato mattina con l’accusa di violenza di gruppo su minore con problemi psichici e attualmente si trovano nel carcere di Messina Gazzi, in attesa dell’interrogatorio che li vedrà protagonisti domani.

Il Tribunale dei Minori, intanto, sta ancora vagliando le posizioni degli altri due minorenni, la ragazzina di Sant’Angelo presunta complice e un giovane di Brolo che pare essere il fratello minore di uno dei maggiorenni coinvolti. Possibile che anche per loro scatti in tempi brevi un ordine di custodia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close