orlaultima

Serie D: Orlandina salva, play-out Città di Messina-Due Torri

orlaultima

Trentaquattresima ed ultima giornata nel Girone I di Serie D che porta con sé i verdetti di un’intera stagione. L’Orlandina batte 3-2 la Battipagliese e centra la salvezza, Due Torri e Città di Messina si sfideranno invece nel play-out dopo le sconfitte per 1-0 patite rispettivamente contro Pomigliano e Savoia.

Al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, l’Orlandina di mister Galfano alla disperata ricerca dei tre punti ospita la Battipagliese di mister Squillante che non ha più nulla da chiedere al proprio campionato. Arbitra il match il signor Curti di Milano.

La prima grande opportunità della gara arriva al 6′ ed è di marca bianconera. Cross di Alleruzzo per Olcese che, da pochi passi, centra clamorosamente il palo a Scordino battuto. L’Orlandina risponde subito con Marasco che al 10′, in percussione, mette i brividi a Bianco, con il pallone che si spegne fuori di un soffio dopo una deviazione. I padroni di casa continuano a spingere e al 12′ trovano il vantaggio. Conclusione da fuori sporcata dalla difesa, palla che arriva a Frisenda che salta Bianco e deposita in rete il punto dell’1-0. Un minuto dopo, Marasco sfiora il raddoppio con un bel sinistro dai quindici metri, palla alta. La gara si accende intorno alla mezz’ora. Al 29′, sugli sviluppi di un corner, arriva il pari della Battipagliese con Manzo che, lasciato solissimo, di testa supera Scordino. L’1-1 dura solo 2′ perché, al 31′, De Cristofaro viene steso in area da Gatta. Per il signor Curti è rigore che Privitera di giustezza trasforma, 2-1 Orlandina. Al 44′ i paladini sfiorano il 3-1 con Frisenda che, dopo un bel traversone di Marasco, di testa non trova il bersaglio grosso mettendo alto sulla traversa. La prima frazione di gioco si conclude quindi sul 2-1 per i biancoazzurri.

La ripresa è molto meno spettacolare rispetto al primo tempo. Bisogna attendere il 67′ per vedere un tiro in porta, con Marasco che conclude debolmente tra le braccia di Bianco. L’attaccante paladino si rifà al 76′ quando, servito a cinquanta metri dalla porta da Frisenda in uscita, punta la porta palla al piede e dal limite trafigge Bianco per l’eurogol che vale Il 3-1. Al minuto numero 83, però, i padroni di casa combinano la classifica frittata che riapre il match con Cavallini che, su una palla apparentemente innocua, anticipa di testa Scordino insaccando nella propria rete il 3-2. Il finale per l’Orlandina è di tensione ma il triplice fischio del signor Curti dopo 3′ di recupero sancisce vittoria e salvezza dei paladini, trascinati dai propri uomini più rappresentativi.

Nel frattempo, in Campania si giocano la miglior posizione nella griglia play-out Due Torri e Città di Messina, rispettivamente impegnate contro Pomigliano e Savoia. I biancorossi di mister Alacqua, ancora scossi dopo la tragedia Salmeri, cadono 1-0 a Pomigliano a causa di una rete al 49′ di Suriano. Resta enorme l’ammirazione per tutti i giocatori pirainesi, scesi in campo in una situazione impossibile. I giallorossi di mister Laganà, intanto, perdono 1-0 contro il Savoia. La rete di Del Sorbo è comunque indolore per i messinesi, che grazie agli scontri diretti favorevoli usufruiranno del fattore campo nel play-out contro il Due Torri. Il derby fratricida è servito, purtroppo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close