TURISMO TRA BIRRA E PATATINE


Protagonisti: “Dimorando”, Giovani, Idee e la Musica, quella di Antonio Smiriglia e Totò Prattella  in “InKantu”. Questa è stata la colonna sonora della serata, sabato scorso, al Murphy’s Pub di Brolo, dove tra birra e patatine si è parlato di imprenditoria, di turismo, di professionalizzazione dei servizi. Mentre sul palco Antonio Smiriglia e Totò Prattella coinvolgevano tutti, e facevano ballare i presenti, al ritmo dei tamburelli, chitarra e fisarmonica Carlos Vinci presentava il progetto, dall’accattivamente nome “Dimorando”, voluto dall’amministrazione comunale, che punta sulla giovane imprenditoria turistica. “Dimorando” infatti è un progetto che l’amministrazione comunale, guidata da Salvo Messina, stà realizzando in sinergia con l’associazione “Mared’Amare” di Carlos Vinci. Presentato ufficialmente un mese fa, il progetto turistico mira, tra i tanti obiettivi, anche a creare occupazione ed ha già un portafoglio di più di cinquanta case-vacanza da immettere sul mercato degli affitti stagionali.

Un obiettivo che transita attraverso la formazione e la creazione della cultura d’impresa turistica, come ha sottolineato Maria Di Luca, tra le ottimizzatrici del progetto del quale è diventata testimonials due settimane fa a Castelmola durante il Festival dei Borghi più Belli d’Italia. Interventi anche di Giuseppe Buglisi, responsabile di Borgo Hotels, Francesca Pietro Paolo, presidente dell’associazione dei B&B orlandini e di Maria Ricciardello, l’assessore alla cultura brolese, che ha anche anticipato la prossima iniziativa che vedrà una serie di presentazioni di libri dentro i bar e i locali del paese. “Dimorando”, che significa, nell’elaborazione del logo sia “dimore da amare” sia “rimanere nella propria terra (d’amare)”, è un progetto complesso che si articola in steep e va avanti a fasi. La scelta di portare l’iniziativa tra i giovani , non solo brolesi, dentro il pub, di sabato sera, è la sintesi della filosofia “partecipativa” dell’iniziativa.

“Vogliamo essere tra i giovani – dice Maria Di Luca, tra le dirette protagoniste del progetto brolese – parlare il loro linguaggio, farci capire e far capire le grandi opportunità che questo comparto riserva alla giovane e nuova imprenditoria anche in termini di occupazione nei servizi”. Per questo aggiunge Carlos Vinci abbiamo pensato a quest’iniziativa tra i giovani, di sabato sera, nulla di pesante, una serata gaia e divertente.. e per questo abbiamo scelto anche questi due talentuosi artisti locali, che hanno fatto, attingendo alle tradizioni ritmiche nebroidee, una musica nuova, interessante e ricca di spunti proprio come il progetto che stiamo attuando a Brolo e che nell’antico culto dell’ospitalità trova, attraverso i nuovi
linguaggi, anche attraverso quello della “rete”, nuovi spazi ed altre prospettive”. Tra i presenti anche l’assessore comunale Enzo Di Luca.

Massimo Scaffidi

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close