ALBERTINAZZI: “NON E’ UN ADDIO MA UN ARRIVEDERCI!”


Il capitano dell’Upea Orlandina Basket, Pablo Albertinazzi, saluta Capo d’Orlando poiché richiamato in patria da importanti questioni familiari.
Il play argentino lascia, dunque, la cabina di regia di una squadra che proprio domenica scorsa aveva trovato i giusti equilibri per passare indenne al cospetto del team dell’ex coach orlandino Gramenzi.
“Lascio qui a Capo d’Orlando molti ricordi : Tutte le partite che ho giocato, le promozioni ed i conseguenti abbracci con i pianti. Venivo da numerose sconfitte sia all’interno del campo da gioco sia personali ma qui a Capo d’Orlando ho realizzato i miei sogni ed è qui che lascio il mio cuore.” Sono queste le parole di Albertinazzi in merito all’esperienza vissuta a Capo d’Orlando.
“Ma sto solo ritornando in Argentina, non vado a vivere su un altro pianeta!” prosegue poi scherzando. “Spero di poter tornare qui in vacanza, oppure, perché no, anche a giocare.”
Le parole del presidente Enzo Sindoni in merito alla dipartita di Albertinazzi sono chiare: “Fino a giovedì il capitano continuerà ad essere Pablo, soltanto al momento effettivo della sua partenza discuteremo con i ragazzi su chi dovrà essere il nuovo capitano. Per quanto riguarda il suo sostituto, di sicuro, coach Perdichizzi caverà qualcuno fuori dal roster. Ricordiamo che ci sono dei validi elementi quali Alessandri, Casati e Caula e poi c’è anche Zampolli. Per il momento è escluso un intervento rapido sul mercato considerato anche il numero limite dei tesseramenti (2). Sicuramente Pablo va via da vincente e a me piace definirlo il capitano della rinascita. Sfortunatamente i suoi problemi lo portano ad allontanarsi ma prima dell’atleta viene sempre l’uomo e a me non resta che augurargli tanta fortuna!”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close