tares santo stefano

S. Stefano C.: atti intimidatori a Turi Calì, solidarietà dal sindaco

tares santo stefano

“Il grave e vile atto intimidatorio nei confronti del Sindaco di Cesarò, Turi Calì-  si legge in comunicato stampa diffuso dal sindaco di S. Stefano di Camastra , Francesco Re- è un gesto che se pur materialmente rivolto contro il primo cittadino di una comunità di rilievo nell’area dei Nebrodi, simbolicamente colpisce tutti i Sindaci dei Nebrodi che come Turi Calì e insieme a Turi Calì stanno coraggiosamente portando avanti una dura battaglia per il ripristino e il mantenimento di condizioni di legalità in un’area difficile e travagliata qual è quella di Nebrodi, territorio di frontiera rispetto alla quotidiana lotta alle varie forme di criminalità organizzata presenti sul territorio”.

Alla solidarietà giunta da ogni fronte nei confronti del sindaco del comune di Cesarò, al quale è stata bruciata l’automobile, si aggiunge quella dell’amministrazione comunale del paese delle ceramiche che ha voluto  esprimere la propria vicinanza a Turi Calì.

“Quanti vigliaccamente hanno voluto colpire Turi Calì, continua il sindaco Francesco Re, sappiano che non ci fermeranno e che, al fianco  del primo cittadino di Cesarò , ci sono tutti i sindaci dell’area nebroidea i quali  esprimono i più sinceri sentimenti di solidarietà e di incoraggiamento ad andare avanti; ci sono tutte le rappresentanze delle comunità che con lui condividono le quotidiane difficoltà dell’amministrazione  dei bisogni di un territorio, teatro di una presenza forte della criminalità organizzata”.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close