incendio 05

Frazzanò: assolti tre braccianti agricoli accusati di incendio boschivo

incendio 05
Tre braccianti agricoli di Frazzanò, accusati in precedenza di incendio boschivo, sono stati assolti dal Giudice del Tribunale di Patti Giuseppe Turrisi, in quanto non c’erano elementi tali da poterli condannare. Si tratta di Calogero Miracola, Lorenzo Ravì Pinto e Carmelo Rifici, i quali il 21 Marzo 2012 erano stati arrestati, per aver provocato l’incendio in località San Filippo di Fragalà in un’area di macchia mediterranea.

Al termine delle indagini il PM Calogero Ingrillì aveva chiesto la condanna dei tre uomini a cinque anni di reclusione. I braccianti agricoli erano stati sorpresi dai Carabinieri della Stazione di Mirto, mentre bruciavano sterpaglie ed erbacce durante la pulitura del terreno. Comunque nessun incendio era divampato, nè le fiamme avevano raggiunto alberi e aree boscate e cespugliate; inoltre i tre non erano stati trovati in possesso di materiale esplosivo, che potesse far sorgere il sospetto di provocare un incendio. Infatti, viste queste condizioni, al momento dell’udienza di convalida erano stati rimessi in libertà. Il processo era proseguito e nel corso delle varie udienze erano state visionate le immagini, che riproducevano lo stato della zona interessata. Quindi il collegio difensivo, formato dagli Avvocati Salvatore Martino e Nunziatina Armeli, aveva dimostrato l’insufficienza del reato di incendio boschivo sia sotto il profilo materiale che quello criminoso.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close