porta_Jesi

C. d’Orlando: l’Upea vince a Jesi, chiuderà al secondo posto

porta_JesiL’Orlandina Basket espugna il PalaTriccoli di Jesi (78-87 il risultato finale) e conquista matematicamente la seconda piazza nella classifica finale del campionato di Lega Gold.
Adesso in casa Upea si aspetta solo di conoscere quale sarà la sfidante dei bianco-blu nel primo turno di playoff tra Veroli (attualmente settima) e Barcellona (al momento sesta), che si sfideranno in terra laziale domenica 27. La perdente finirà verosimilmente settima. Più difficile, infatti, sarebbe la vittoria di Ferentino a Verona, che riuscirebbe a soffiare il settimo posto a Veroli se questa dovesse perdere in casa con Barcellona.

La gara a Jesi, com’era prevedibile, non è stata facile per i paladini. I marchigiani hanno giocato con onore, ma poco hanno potuto contro la determinazione e il talento dell’Orlandina.
La squadra di casa parte con il piglio giusto e dopo due minuti è avanti 7-0. Il break è interrotto dalla tripla di Portannese, poi Mays recupera palla e Soragna realizza in area riportando immediatamente l’Upea sul -2 (7-5). Da questo momento la squadra di coach Pozzecco non mollerà la presa sulla gara e, anzi spinta soprattutto da Marco Portannese (7 punti nel primo periodo), pareggerà i conti già al settimo (13-13) chiudendo in vantaggio il primo quarto sul 21-23.

In avvio di secondo quarto la tripla di Basile tiene l’Upea sul +4 (22-26 dopo 12’). Il play jesino Borsato realizza dall’arco e Jesi, nonostante la seconda schiacciata della serata di Portannese, mantiene la parità con Di Giuliomaria (28-28 al 14esimo). Serve la classe e l’esperienza dei veterani all’Orlandina: prima Nicevic ne mette 4 in fila, poi Basile realizza nel pitturato e infine Soragna va a segno dai 6.75 (32-37 dopo 17’). La Fileni fatica a contenere Sandro Nicevic, che mette altri 6 punti permettendo alla squadra di coach Pozzecco di allungare (34-45 a 2’ dalla sirena di metà gara). Arriva la seconda tripla di capitan Soragna e con Portannese l’Upea vola sul più +15 (36-51 a 30 secondi dall’intervallo lungo). Si va negli spogliatoi sul 38-51 per i biancazzurri.

Al rientro sul parquet Jesi, guidata da Migliori, Jukic e Maggioli riesce a realizzare un parziale di 12-3 che permette ai padroni di casa di tornare sotto di 3 lunghezze (50-53 al 24esimo). Mays spinge avanti l’Upea con due grandi giocate in penetrazione (50-57), ma Jesi torna vicina con Borsato e Di Giuliomaria (54-57 al 27esimo). È Nicevic adesso a respingere il tentativo di rimonta dei padroni di casa, grazie anche al recupero di Portannese su Di Giuliomaria. L’infrazione di passi di Santiangeli e il fallo tecnico fischiato a coach Coen per proteste tengono avanti i paladini (54-63 al 28esimo). Il canestro dall’arco di Santiangeli chiude il terzo quarto sul 57-64.

L’Upea inizia l’ultimo quarto giocando con intensità in difesa e con lucidità in attacco: Valenti realizza su assist di Portannese, Basile recupera palla e Soragna va in lunetta (57-68). Portannese in gran spolvero realizza ancora dall’arco, l’Upea va sul +14 quando mancano 7’ alla fine (57-71). Basile da tre prova a mettere la parola fine alla gara con un po’ di anticipo, ma Borsato replica immediatamente (65-76 al 35esimo). La squadra di coach Coen dimostra di voler onorare fino in fondo l’impegno, nonostante la salvezza già raggiunta, e torna sul -5 con una tripla di Migliori (71-76 a 3’ dalla sirena finale). Ancora Migliori accorcia ulteriormente lo svantaggio della Fileni, ma Mays con una giocata funambolica dà un po’ di respiro ai suoi (74-80 quando manca 1’ alla fine). Gli ultimi 60 secondi servono solo a suggellare la vittoria dei paladini (78-87).

Coach Pozzecco a fine gara ha commentato: «Abbiamo posto un sigillo sul secondo posto, dobbiamo essere consapevoli e felici di quello che abbiamo fatto. Sono sicuro che a Capo lo sono e stanno festeggiando. Ci resta l’ultima gara con Imola, ma già questo per noi è un risultato storico. Ai playoff vogliamo dire la nostra, ma oggi dobbiamo essere felici. Nello sport si fa l’errore di guardare troppo avanti perdendo di vista quanto di buono fatto».

Fileni BPA Jesi – Upea Capo d’Orlando 78-87 (21-23; 38-51; 57-64)
Fileni BPA Jesi: Maggioli 16, Borsato 19, Fallucca, Jukic 7, Esposito ne, Bonfiglio ne, Santiangeli 6, Hoover 2, Migliori 23, Di Giuliomaria 5. All: Piero Coen
Upea Capo d’Orlando: Basile 8, Soragna 16, Laquintana, Benevelli, Nicevic 19, Portannese 16, Mays 16, Archie 10, Ciribeni ne, Valenti 2. All: Gianmarco Pozzecco.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close