IMG-20140406-WA0009

Capri Leone: sarà Mazara-Rocca, al “Nuovo Comunale” vincono i “canarini”

IMG-20140406-WA0009

Mezzo piede in Promozione per il Rocca di Capri Leone, che al “Nuovo Comunale” di Rocca cede 0-2 al Mazara nella trentesima ed ultima giornata del Girone A di Eccellenza. Questo risultato significa play-out fuori casa per i “leoni”, che giocheranno proprio contro il Mazara al “Nino Vaccara” domenica 27 aprile.

Davanti al pubblico delle grandi occasioni, mister Davide Campofranco schiera il suo Rocca di Capri Leone con un offensivo 3-4-1-2 con Monastra a supporto di Craccò e Cicirello. Risponde il Mazara di mister Totò Brucculeri con un 4-2-3-1 in cui Jimoh è il vertice offensivo e che vede il capitano Palazzo retrocesso a difensore centrale al posto dello squalificato Porzio. Arbitro è il signor Gambino di Palermo.

Minuto numero 5 e la partita del Rocca è già in salita. Rosella sfonda sulla destra, mette in mezzo per Jimoh che viene però anticipato dalla scivolata di Venezia, che inavvertitamente insacca alle spalle di Inferrera lo 0-1 ospite. La reazione del Rocca arriva al 9′ con una conclusione di Cicirello respinta in mischia, sulla ribattuta il colpo di testa di Craccò finisce alto. Al 16′ il Rocca troverebbe anche il pari con un gran gol al volo di Protopapa, ma la terna arbitrale annulla per presunto fuorigioco di Cicirello, in traiettoria sul tiro del giovanissimo biancoazzurro. Al 20′ ancora Cicirello sfiora il gol con un sinistro da pochi passi che termina sull’esterno della rete. Al 33′ si rivede il Mazara con Rosella che prova l’eurogol dalla lunga distanza, la palla sfiora la traversa. Tra 40′ e 41′ prima Jimoh e poi Craccò sfiorano la rete per le rispettive compagini senza fortuna, prima che il direttore di gara ponga fine al primo tempo con gli ospiti avanti di un gol.

Nel secondo tempo ci si aspetterebbe un Rocca arrembante ma la prima occasione è per i “canarini”, che al 58′ con Jimoh vanno vicini al raddoppio. La conclusione dell’attaccante ex Marsala è però di poco imprecisa. Il Rocca di Capri Leone spinge con cuore ma senza grandi idee. Al 78′, da un angolo di Protopapa, scaturisce la migliore palla gol per i padroni di casa, ma Cicirello di testa colpisce solo il palo. Due minuti più tardi, stessa soluzione e parata facile per Iacono dopo l’incornata dello stesso Cicirello. All’82’, in mischia, Iacono compie l’impresa su una conclusione ravvicinata del solito Cicirello. Al 92′, dopo un contrasto duro con Regina, Jimoh perde la testa e viene espulso per una reazione spropositata che gli costerà i play-out. Nel frattempo, al 94′, il Mazara trova anche lo 0-2 con Impeduglia, che trafigge Inferrera con un bel destro all’incrocio dopo un grande contropiede gialloblù. Poco più tardi, il signor Gambino manda tutti sotto la doccia, Rocca-Mazara 0-2.

Con questa sconfitta il Rocca chiude il proprio campionato al tredicesimo posto, una posizione più in basso rispetto al Mazara, per uno scherzo del calendario avversario anche dei play-out. Domenica 27 aprile, dunque, sarà Mazara-Rocca di Capri Leone. Chi uscirà sconfitto a Mazara del Vallo andrà in Promozione. In alto, intanto, con il pareggio ad Alcamo, la Leonfortese vince il campionato ed è promossa in Serie D. Retrocesse direttamente in Promozione San Sebastiano, Folgore Selinunte e Raffadali. Per i playoff si giocheranno Alcamo-Marsala e Kamarat-Parmonval.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close