IMG-20140405-WA0009

C. d’Orlando: è una Costa d’Orlando da sogno, Alfa Catania travolta 89-57

IMG-20140405-WA0009

La partita perfetta. La Costa d’Orlando sfodera la miglior prestazione stagionale e affonda l’Alfa Catania 89-57 nella finale d’andata del campionato di pallacanestro di Serie D Regionale, ipotecando la promozione in Serie C Regionale in vista della gara di ritorno, in programma sabato prossimo al “Leonardo Da Vinci” di Catania.

Davanti ad una splendida cornice di pubblico, in un “PalaValenti” bollente, la Costa d’Orlando di coach Condello inizia alla grande e, dopo il 5-6 d’apertura, i paladini mettono subito le marce alte. Grande protagonista è Scarlata, in forma sfavillante, che trascina i suoi dall’alto della sua esperienza. Un paio di triple di Pizzuto spaccano in due il match, con i catanesi aggrappati alle giocate da solista di Saccà, davvero troppo poco per impensierire la super concentrata Costa. I biancorossi piazzano un clamoroso parziale, complici anche le conclusioni precise dalla media di Antinori e Urso. Arriva poi un antisportivo fischiato a Pizzuto, prima che le due squadre vadano al primo riposo sul 33-12 per i padroni di casa.

Il secondo quarto comincia con una bella tripla dall’angolo di Antinori, prima che Marino da sotto realizzi il -20 per i biancoblù catanesi, sovrastati e sorpresi dall’energia dei biancorossi. Il clima in campo si infiamma, anche a causa di alcuni fischi arbitrali poco convincenti, e arrivano in sequenza ben tre tecnici, diretti a Condello, Marino e Antinori. Nel frattempo, una bella zingarata in area di Saccà innesca Pennisi che dall’arco è una sentenza. Ancora una volta, però, ci pensa Scarlata a far perdere ritmo agli ospiti, segnando un paio di liberi e mettendo a segno una gran tripla frontale che chiude il primo tempo 50-29 in favore della Costa d’Orlando.

La ripresa vede una Costa d’Orlando sempre sul pezzo, con mani veloci in difesa e ottima circolazione di palla in attacco. L’Alfa Catania continua a soffrire le giocate dei padroni di casa, che allungano ancora con due bombe di Pizzuto. Arriva quindi anche un tecnico per coach Di Masi, con i biancoblù sempre al disperato inseguimento dei formidabili padroni di casa. La squadra del Presidente Giuffrè è in grande fiducia, un assist di Antinori regala a Crisà la tripla del +25, con il gap che diminuisce solo nel finale di terzo quarto grazie a 6 punti del solito Saccà e ad un canestro dalla lunga distanza di Pennisi, 64-44 all’ultimo mini riposo.

Il quarto parziale è un disastro per gli ospiti, che subiscono un break di 10-0 in apertura firmato da Arto e Crisà. La Costa d’Orlando vola mentre i frastornati catanesi continuano ad affidarsi all’ormai esausto Saccà, unico tra i suoi a fare un po’ di resistenza insieme al bombardiere Pennisi. Il primo canestro biancoblù del quarto quarto arriva addirittura a 4′ 08” dal termine, con Saccà che arma la mano di Pennisi, sempre loro, per un canestro da tre che ferma l’emorragia della squadra di coach Di Masi. Le mani di Mondello e compagni, però, sono roventi e l’Alfa viene ricacciata ancora indietro. I catanesi perdono un po’ la testa e pagano la propria escandescenza con un nuovo tecnico. Il canestro della staffa made in Costa è firmato da Merendino, che da tre spezza definitivamente le gambe agli ospiti, con la gara che si conclude così 89-57.

Grande prestazione corale della Costa d’Orlando che, in una gara così importante come la finale d’andata di Serie D Regionale, ha offerto la propria miglior performance di stagione, disputando una partita impeccabile. La squadra è sempre stata attenta, concentrata, giocando sul velluto ma senza mai sottovalutare gli avversari. Applausi per tutti, partendo da coach Condello, semplicemente perfetto nella serata, fino ad arrivare ai giocatori, passando per staff tecnico e dirigenza. Sabato 12 aprile, comunque, si gioca la sfida di ritorno. La Costa ha messo una seria ipoteca in chiave promozione ma non è ancora tutto finito. Bisognerà fare un altro sforzo mentale per portare a casa un traguardo che da oggi è davvero ad un passo.

Asd Costa d’Orlando-Alfa Catania 89-57

Asd Costa d’Orlando: Micale, Scarlata 28, Urso 13, Mondello 2, Pizzuto 10, Niang, Crisà 13, Merendino 5, Strati, Antinori 11, Arto 7. All. Condello G.

Alfa Catania: Signorello n. e., Di Masi 4, Valenti, Cavallari 4, Saccà 23, Marino 5, Giarlotta, Randazzo n. e., Pietrolino, Licciardello, Puleio 2, Pennisi 19. All. Di Masi D.

Parziali: 33-12; 50-29; 64-44; 89-57.

Arbitri: Garofalo C. di Porto Empedocle e Panno S. di Piazza Armerina.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close