IL LONGANO PERICOLOSO COME LO ZAPPULLA? PARLA IL SINDACO GRASSO


A seguito dei recenti disastri avvenuti nella zona tirrenica siciliana, in molti si chiedono in che condizioni di sicurezza versa  il nostro territorio, notando  una similitudine fra il torrente Longano, sito nel territorio di Barcellona e il torrente Zappulla sito nel territorio di Caprileone . Noi di 98071 , siamo andati a parlare con il sindaco Bernardette Grasso, che più di tutti, si sta battendo per risolvere le problematiche connesse al Torrente Zappulla.

La cementificazione dei torrenti è, probabilmente la principale causa di disastri simili. Lei da Sindaco cosa ha fatto nel suo territorio?
Cosa ho fatto per il mio territorio? Mi impegno sempre in prima persona come Sindaco del mio paese, insieme all’Amministrazione Comunale lavorando per la messa in sicurezza, la crescita e lo sviluppo del nostro Comune. Diversi sono gli interventi già attuati, ma se non arriva e non c’è l’appoggio anche da parte dei Sindaci dei paesi limitrofi, i lavori in caso di emergenza risulterebbero vani.

Ci porti qualche esempio specifico.
“L’intervento di risagomatura e protezione dei versanti già effettuato, ad esempio, non risulta esaustivo per il corretto deflusso delle acque, in quanto a monte, il corso d’acqua risulta ostruito da notevole vegetazione e da depositi arenosi e ghiaiosi dovuti all’apporto alluvionale proveniente dai tributari del corso d’acqua, e potrebbe dunque comportare l’ostruzione in caso di evento eccezionale, un reflusso delle acque all’interno del territorio di questo comune. Di conseguenza risulta necessario, intervenire sui tratti di torrente, effettuando delle opere di manutenzione per facilitare il deflusso delle acque”.

Ma avete intenzione di incontrarvi per discutere della delicata questione ?
“E’ proprio in considerazione di ciò che mi è sembrato opportuno convocare una conferenza di servizi per giorno 28 novembre, con tutti i Sindaci dei comuni interessati dal Torrente Zappulla, insieme al Genio Civile e alla Forestale, per ricercare soluzioni comuni per risolvere la problematica menzionata a salvaguardia della pubblica incolumità. E sempre nell’ambito della salvaguardia del territorio, l’Amministrazione Comunale ha provveduto alla manutenzione ordinaria e straordinaria di tutto il territorio –tombini, cunettoni, pluviali,ecc- per assicurare la perfetta raccolta e lo smaltimento delle acque piovane al fine di alleviare i disagi causati della pioggia”.

E le Istituzioni regionali come contribuiscono per la risoluzione di problematiche così importanti?
“Abbiamo ottenuto dei finanziamenti per la messa in sicurezza della strada di accesso a parte alta del cimitero di Caprileone, per un importo di 350.000,00euro e messa in sicurezza della strada Canalello, interessata da una importante frana, per l’importo di 150.000,00. Altro importante finanziamento riguarda la manutenzione straordinaria e la sicurezza degli edifici scolastici per un importo di 150.000,euro che prevede oltre alla messa in sicurezza, la copertura dei plessi scolastici. I suddetti interventi saranno realizzati dal dipartimento di Protezione Civile. Ed infine, ci terrei a ricordare che dopo l’ordinanza in danno del Consorzio Autostradale Siciliano che avevo effettuato, dove veniva richiesto con urgenza, che venisse effettuata  la manutenzione straordinaria dell’autostrada A20, i lavori sono stati ultimati … ma a spese comunali! Non mi resta da dire che confido nella collaborazione di tutti, uniti ed insieme si può fare molto per cercare di evitare che avvengano poi le catastrofi, nella salvaguardia del territorio e dei cittadini . “

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close