orland

Serie D: pari tra Orlandina e Hinterreggio, sconfitte di misura per Due Torri e Città di Messina

orland

Un pari e due sconfitte il magro bottino delle messinesi nel ventinovesimo turno del Girone I di Serie D. Finisce 2-2 tra Orlandina e Hinterreggio, sconfitte di misura ma pesanti per Due Torri e Città di Messina. 

Al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando è sfida salvezza tra l’Orlandina di mister Galfano, falcidiata dalle assenze, e l’Hinterreggio di mister Ferraro, compagine che vive un ottimo momento di forma. I paladini partono forte e al 15′ sfiorano già il gol con una bella combinazione Frisenda-Marasco. L’appuntamento con il vantaggio è solo rimandato di 5′, quando lo stesso Marasco trova l’angolino dal limite dell’area, battendo De Luca per l’1-0. I padroni di casa sembrano tenere bene il campo ma alla mezz’ora Favasuli penetra tra le maglie biancoazzurre e supera Caserta in uscita per il punto dell’1-1. Sul finire della prima frazione di gioco, i calabresi passano addirittura in vantaggio con un tiro da fuori di Benincasa che sorprende Caserta, regalando il gol dell’1-2 ai suoi, punteggio con cui si chiude il primo tempo.

Il secondo tempo si apre bene per l’Orlandina, che al 46′ usufruisce di un penalty per fallo di mano da ultimo uomo di Filidoro, che nell’occasione viene espulso. Dagli undici metri, però, Privitera questa volta non è infallibile e De Luca riesce ad opporsi, tra la disperazione dei locali. Al 49′ secondo giallo per Akrapovic e conseguente espulsione anche per il numero 11 dell’Hinterreggio, ora ridotto in nove uomini. L’Orlandina, forte della doppia superiorità numerica, va all’arrembaggio degli ospiti ma la troppa imprecisione non permette ai paladini di trovare un rapido pareggio. Il gol del 2-2 arriva al 75′ con un colpo di testa di De Cristofaro, dopo un assedio durato 25′. Nel finale, Gatto e Privitera non trovano il bersaglio grosso e i paladini devono accontentarsi di un punto che muove comunque la classifica.

A Licata, intanto, sconfitta sanguinosa per il Due Torri di mister Alacqua, espulso durante la partita insieme a tre uomini in panchina. I pirainesi si arrendono per 1-0 ai padroni di casa con il gol al 69′ di Pitarresi e vengono scavalcati in classifica dal Rende. In zona play-out resta anche il Città di Messina di mister Laganà, battuto dall’Akragas che passa sul neutro di Milazzo con la rete al 72′ di Astarita. Ad oggi, a cinque giornate dalla fine, uno dei due spareggi salvezza sarebbe proprio Due Torri-Città di Messina.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close