20140329_145915

Prima Categoria: Stefanese in Promozione, Virtus a valanga sul Finale

20140329_145915

Penultimo turno nel torneo di Prima Categoria Girone C e primi verdetti ufficiali. Dopo un testa a testa appassionante con il Mistretta, infatti, la Stefanese vince a Campofelice e centra matematicamente il salto di categoria, evitando anche il beffardo spareggio dell’ultima giornata di campionato, che vedrà di fronte proprio le due rivali a Santo Stefano di Camastra. In zona playoff, intanto, la Virtus Capo d’Orlando supera facilmente il Finale e spera ancora. Bagarre nelle retrovie.

Partiamo proprio dalla vetta, con la Stefanese che vince per 0-1 sul terreno di gioco del Campofelice e, con un turno di anticipo, vola in Promozione. A nulla serve la vittoria del Mistretta contro la Sfarandina per 2-1, visto il gap di 4 punti ad una sola giornata dal termine di un campionato di Prima Categoria comunque molto avvincente. Dietro, grande duello all’inseguimento della quarta piazza. Il Città di Sant’Agata batte 3-0 il San Basilio, mentre la Futura Brolo supera 3-1 il Cerda.

Al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, intanto, la Virtus di mister Bonfiglio surclassa il Finale di mister Rizzo con un secco 4-0 sotto la direzione del signor Castronovo di Palermo. La partita per i locali si mette in discesa già all’11’ quando Lombardo N. ruba palla a centrocampo e serve in profondità Micalizzi che con un bel diagonale supera l’incolpevole Vuono. Gli ospiti reagiscono con il capitano Tumminello e con Mastrandrea, ma le conclusioni da fuori dei biancoazzurri ospiti non hanno fortuna. Al 38′ arriva così il 2-0 dei paladini. Lombardo M. serve l’omonimo Lombardo N. che mette in mezzo per il solito Micalizzi. Il destro di controbalzo dell’attaccante è miracolosamente neutralizzato da Vuono ma la sfera resta lì e ancora Micalizzi insacca il punto del raddoppio. Un minuto dopo, però, gli ospiti hanno l’occasione per accorciare le distanze dal dischetto, dopo un fallo in area su Mastrandrea. Dagli undici metri Biundo si fa però ipnotizzare da Bontempo, che in tuffo devìa la sfera, mandando la Virtus al riposo avanti di due reti. La ripresa è molto meno divertente. Lombardo N. e Drago da fuori non trovano il bersaglio grosso per i paladini, prima che Bontempo, all’84’, compia un vero e proprio prodigio su Tumminello, presentatosi a tu per tu con il portiere dei padroni di casa. Capovolgimento di fronte e, dopo un gol divorato da La Face su splendida iniziativa personale, Drago da fuori trova il 3-0 che chiude sostanzialmente la contesa. All’89’, infine, gloria per l’immortale D’Ambrosio, che cala il poker per i suoi con un sinistro da pochi passi dopo una bella imbucata di Drago, Virtus Capo d’Orlando-Finale 4-0. Tre punti ottimi per la squadra del Presidente Giarrizzo, che continua così a sperare nei playoff. La classifica è comunque cortissima e tutto si deciderà la prossima settimana.

Sul campo del Longi già retrocesso, intanto, l’Acquedolcese trova tre punti importanti nella corsa alla salvezza vincendo per 2-4. Pure in coda, Longi a parte, è ancora tutto aperto e il destino di varie squadre verrà deciso anche in questo caso all’ultima giornata.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close