galfano

C. d’Orlando: verso Orlandina-Hinterreggio, mister Galfano: «Gara decisiva alla nostra portata»

galfano

Ventinovesima giornata del Girone I di Serie D molto delicata per l’Orlandina di mister Galfano, che domani alle 15 al “Ciccino Micale” affronterà l’Hinterreggio in una sfida decisiva in chiave salvezza.

Gara certamente delicata, ma c’è ottimismo in casa paladina, anche dopo la batosta condita da infortuni e squalifiche di Agrigento. Una vittoria contro i calabresi metterebbe una serie ipoteca biancoazzurra sulla salvezza dopo un’annata non sempre facile. Ne è consapevole mister Angelo Galfano, che comunque non sottovaluta i prossimi avversari della sua falcidiata Orlandina: «Nelle ultime cinque partite l’Hinterreggio ha avuto un calendario molto complesso ma ha raccolto tanti punti importanti, tirandosi fuori dalla zona calda. Sicuramente è una squadra in salute, anche se avrà qualche assenza pesante, specie Puntoriere in attacco. Anche noi siamo a ranghi ridotti, visto che tra squalifiche e infortuni mancheranno Di Bella, D’Angelo, Di Giovanni, Maresca e Scordino. Da quando sono arrivato, Pomigliano a parte, abbiamo affrontato squadre di grandissima caratura. Domani torneremo a sfidare una formazione alla nostra portata. Non sarà una passeggiata ma l’Orlandina ha le armi per vincere contro l’Hinterreggio. È una partita decisiva per la salvezza, questo è ovvio, ma dopo i 6 punti che abbiamo conquistato nelle ultime cinque difficilissime partite siamo più sereni. Nel calcio nulla è scontato, non dobbiamo pensare di vincere solo perché giochiamo in casa, anche se in trasferta facciamo più fatica. La quota salvezza resta fissata a 42 punti. Oltre i 3 a tavolino con il Ragusa, servono altri 5 punti nel finale di stagione per chiudere la pratica, un traguardo che non ritengo impossibile da raggiungere. Subiamo tanti gol? Vero, inutile negarlo. Purtroppo pecchiamo di fisicità ed attenzione, due cose molto difficili da allenare. Stiamo lavorando duramente come squadra per sopperire a queste carenze. Senza Maresca, il nostro regista designato sarà Privitera. La coppia Marasco-Frisenda in avanti lontano da Capo d’Orlando è difficile da supportare, in casa possiamo permetterci di rischiare qualcosa di più, giochiamo per vincere».

Dello stesso avviso dell’allenatore ex Vibonese il centrocampista paladino Paolo De Cristofaro: «Nelle ultime tre partite fuori casa abbiamo fatto 0 punti, ma andate anche a vedere contro che squadre abbiamo giocato. Per fortuna il mister ci trasmette tanta tranquillità anche dopo certe sconfitte, permettendoci di lavorare al meglio durante la settimana e credo che i risultati ci stiano dando ragione, visto che siamo fuori dalla zona play-out. Con Gianluca Maresca out, io e Privitera saremo chiamati ad un lavoro maggiore in fase di impostazione, ma non è assolutamente un problema. Dispiace che Gianluca non ci sia, insieme ultimamente abbiamo fatto grandi partite ma, anche se è un’assenza pesante, sono sicuro che chi scenderà in campo al suo posto non lo farà rimpiangere. La salvezza passa dalle prossime due partite in casa, non dobbiamo sbagliare».

L’Orlandina affronterà in sequenza Hinterreggio e Noto al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando nelle prossime due gare di campionato. Con altrettante vittorie l’obbiettivo salvezza sarebbe praticamente raggiunto addirittura con quattro giornate di anticipo. Un risultato eccezionale che, come dice mister Galfano, è alla portata di questo fantastico gruppo.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close