SCONFITTA LA STEFANESE VOLLEY


Tonfo casalingo inaspettato per la formazione della Irritec & Siplast Stefanese volley, che davanti al proprio pubblico rimedia una figuraccia affrontando la corazzata Cirò. Questo confronto assumeva un contorno particolare per la presenza nella formazione calabrese di due ex dell’incontro: uno era il tecnico Mario Porretta che è stato cacciato dalla società stefanese in malo modo, mentre l’altra era la regista Laura Di Maria, un’atleta che ha lasciato un ottimo ricordo nell’ambiente sportivo stefanese. Per cui c’erano tutti gli ingredienti per assistere ad una bella gara combattuta, e che a sprazzi ha anche divertito il pubblico presente. Alla fine a fare la parte del leone è stata la compagine calabrese che dopo un avvio in sordina e aver preso le giuste contromisure all’avversario è uscita fuori alla grande non lasciando scampo al sestetto guidato da Tommaso Pirrotta.

Le ragazze di casa sotto i colpi delle avversarie non hanno saputo reagire, in quanto sono apparse frastornate e prive d’iniziativa, esprimendo un gioco confusionario privo di idee condito da parecchi errori. Questo inatteso stop deve suonare come un campanello d’allarme, in quanto ancora siamo agli inizi e quindi c’è ancora tempo per recuperare se si vuole aspirare a lottare nei quartieri nobili della classifica, anche perché subire un k.o. tanto netto quanto sorprendente quando si entra nel vivo della stagione vorrebbe dire vedere sfumare ogni opportunità per migliorare quanto di buono fatto la scorsa stagione. Per Consuelo Marcini e compagne si presenta subito l’opportunità per riscattare la debacle di domenica, in quanto sono chiamate ad affrontare la difficile trasferta di Messina, tornare vincenti da questa trasferta potrebbe rappresentare una grossa iniezione di fiducia da parte di tutta la squadra.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close