cassonetti faro

C. d’Orlando: cassonetti faro, interviene Sindoni

cassonetti faro
E’ stata pubblicata questa mattina dalla Gazzetta del Sud una intervista al primo cittadino di Capo d’Orlando Enzo Sindoni sulle recenti polemiche relative al posizionamento dei cassonetti raccolta rifiuti nelle vicinanze del faro, in uno dei luoghi più suggestivi di Capo d’Orlando.

Per il Sindaco non si torna indietro. “Rimango del parere che dove sono stati posizionati adesso rimangono meno visibili della loro prima collocazione (nelle vicinanze del lido del sole ndr). Le tre fioriere poste davanti ai cassonetti hanno l’unico scopo di evitare il parcheggio selvaggio per favorire il lavoro dei compattatori per la raccolta dei rifiuti. Il tutto, si legge nell’intervista realizzata ad Enzo Sindoni, va inquadrato nel cercare di “educare” al rispetto delle regole i cittadini. Vorrei ricordare che, continua il Sindaco, le attività commerciali di qualsiasi genere non possono usufruire di questo genere di isole ecologiche. Stiamo predisponendo un inasprimento delle sanzioni per chi non effettua la differenziata. Il panorama paesaggistico di Capo d’Orlando mi sta veramente a cuore e mai nulla farei per deturparlo. Attendo, conclude Enzo Sindoni, altre proposte che vaglierò con attenzione. Suggerimenti validi, costruttivi che possano migliorare questa ed altre situazioni. Invito tutti coloro che utilizzano attivamente i social network a denunciare chi non rispetta le regole e deposita i propri rifiuti in maniera indiscriminata“.

Le parole del Sindaco di Capo d’Orlando sono chiare. L’isola ecologica non verrà spostata da dove si trova attualmente ma tutto verrà fatto affinché la zona non venga deturpata. Una proposta al primo cittadino ci permettiamo di lanciarla noi raccogliendo l’appello di numerosi nostri lettori. Tra questi anche Carlos Vinci che da sempre manifesta il proprio impegno alla salvaguardia e rivalutazione del Borgo di San Gregorio. In altri centri turistici italiani, infatti, le piccole isole ecologiche come quelle posizionate sulla litoranea nei pressi del faro, sono state coperte da decorati separè che meglio possono adattarsi all’ambiente circostante. Qualche esempio nelle foto di seguito inviate da Carlos Vinci che si è fatto consigliare da una consulente di Palermo.

copertura 02

copertura 03

copertura 01

 

Soltanto un suggerimento che possa almeno essere preso come uno spunto per trovare qualcosa di ancora più efficace. Rimane il fatto che se durante il periodo estivo ai cittadini indisciplinati si dovessero aggiungere anche turisti maleducati non ci sarà separè o contenitore che possa limitare il cattivo odore. E questo sarebbe un guaio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close