bambini

Capo d’Orlando: una “giornata a colori” per salutare la primavera a Villa Piccolo

bambini

Un’esplosione di risa e colori è echeggiata venerdì a Villa Piccolo. Nella giornata che segna l’inizio della primavera, 200 e più bambini, accompagnati da genitori ed insegnanti, hanno popolato il Parco della Villa per trascorrere insieme all’insegna della creatività, dell’arte e della cultura la “Giornata a colori”.

Questa festa dei colori fortemente voluta dalla Fondazione Piccolo e curata dai consiglieri Aurelio Pes e Alberto Samonà,  è nata come una dedica simbolica a Lucio, Casimiro e Agata Giovanna Piccolo. Nel progetto volto a valorizzare il ruolo di bambini e ragazzi, detentori di un’arma rivoluzionaria quale la sincerità, si chiedeva loro di osservare e riscrivere la realtà con l’occhio di chi la vive in modo totalmente libero da sovrastrutture e preconcetti.

casimiro

I bambini degli Istituti comprensivi 1 e 2 di Capo d’Orlando si sono, quindi, trovati ad indagare e scoprire, con l’aiuto degli insegnanti, i tre affascinanti fratelli Piccolo, le loro passioni ed il nostro territorio, realizzando disegni, fotografie, ricami e poesie che potessero al meglio raccontare dal loro giovane punto di vista i personaggi ed i luoghi.

E’ stata una piacevole sorpresa per gli adulti osservare, passeggiando tra i vialetti fioriti ed il piazzale della Casa Museo, gli elaborati dei ragazzi che gonfi d’orgoglio raccontavano il percorso di studi seguito prima della realizzazione della loro opera d’arte. Con grande acutezza e sensibilità i bambini hanno raccontato i Piccolo secondo i loro occhi: le composizioni floreali ed i ricami di Agata Giovanna, le poesie dedicate a Lucio ed i bellissimi disegni ripresi dagli acquerelli di Casimiro. Un posto importante ha occupato nell’esposizione anche Capo d’Orlando: attraverso la fotografia i bambini hanno, infatti, raccontato il nostro paese, come lo vedono e come lo vorrebbero vedere, ponendo in risalto alcuni importanti spunti che potrebbero essere da stimolo all’Amministrazione per la riqualificazione di zone non ancora sfruttate al meglio.

angelo bambini

Una mattinata ricca di stimoli ed iniziative che ha visto protagonisti anche gli adulti: oltre alle ricamatrici del circolo “Ricamo e antichi mestieri”, allo scalpellino e all’intrecciatore di giunco, i bambini hanno assistito per mano dell’artigiano Emanuele India alla realizzazione di un libro islamico-bizantino sui modelli dell’anno mille e hanno degustato l’olio ed il miele dei Nebrodi . Tuttavia, menzione particolare merita lo spettacolo dei Pupi Siciliani, curato dalla “Compagnia Marionettistica Popolare Siciliana” di Angelo Sicilia che ha portato sulle scene tramite il suggestivo linguaggio delle marionette la storia della Famiglia Piccolo con dei brani tratti da “Il Principe Mago” di Bent Parodi e rivisitati. Spettacolo molto apprezzato dai ragazzi attenti spettatori e che verrà riproposto nuovamente ed in versione integrale questa estate nel corso della consueta rassegna di eventi organizzata dalla Fondazione.

Trascorsa in allegria la mattinata, tra sole, risate e antichi mestieri, il pomeriggio di venerdì ha visto, inoltre, protagonista l’artista-architetto Danilo Maniscalco che nei locali della Pinacoteca “Tono Zancanaro” ha presentato la sua mostra “Censimento Urbanistico di Palermo”. Una collezione di quadri dai ricchi e vivaci colori che raccontano la città di Palermo con i suoi edifici storici, i suoi scorci antichi ma anche le profonde ferite e le mortificazioni inferte al paesaggio e all’assetto urbanistico.

danilo maniscalco

Entusiasti per la ottima riuscita dell’evento i consiglieri Pes e Samonà, che per la “giornata a colori” hanno anche ospitato a Villa Piccolo la troupe di Rai Gulp, canale del digitale dedicato all’intrattenimento dei più piccoli, che ha seguito e registrato l’evento.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close