Capodorlando

Capo d’Orlando: pronti per l’estate ? Not yet

La bella stagione è ormai alle porte: le temperature cominciano ad alzarsi ed anche la candida  zagara sprigiona già da qualche giorno il suo meraviglioso odore pervadendo le strade del corso. La primavera è arrivata e l’accoglienza riservatale è stata ottima. Lo scorso sabato, infatti, centinaia di bambini, hanno affollato le vie del centro coinvolti in giochi e salti grazie all’iniziativa

di posizionare tanti “gonfiabili” per le vie del centro, fruibili in maniera gratuita (foto sotto di Natale Arasi).

gonfiabili 01

gonfiabili 03

Capo d’Orlando in questo periodo è davvero splendida, inondata di luce, colori e profumi: sarebbe la meta perfetta per una villeggiatura.

Ma un ipotetico visitatore che volesse trascorrere qualche giorno di relax nella nostra ridente cittadina di quali servizi potrebbe attualmente usufruire?

Effettuando un giro virtuale del paese ci si imbatte presto in un cantiere: un lungo tratto di lungomare Andrea Doria è al momento chiuso a causa dei lavori di restyling. L’obiettivo è quello di ricostruire l’intero tratto fino alla via XXVII settembre, rispettando le caratteristiche architettoniche del tratto già riqualificato l’anno scorso. Operazione che sarà conclusa probabilmente entro giugno. Anche questo, se ultimato, sarà un altro importante bigliettino da visita per turisti e non durante il periodo estivo.

Volendo poi fare un’escursione, nei diversi luoghi d’interesse del nostro paese, ci sarebbe la possibilità di spostarsi utilizzando il servizio di bike sharing inaugurato nel 2012. Ma se da un lato si sta cercando di rendere quanto più gradevole dal punto di vista strutturale il lungomare, dall’altro sono i servizi, soprattutto quelli tanto pubblicizzati, a suscitare qualche perplessità. “Biciclando”, ad esempio, che offre diverse postazioni dislocate nel paese in cui poter affittare a tempo delle biciclette a pedalata assistita, è un ottimo servizio, certamente molto richiesto dai turisti e ampiamente pubblicizzato dalle attività ricettive in loco, se non fosse che è attualmente fermo. Le bici sembra siano in manutenzione per essere ricollocate al loro posto verso la metà del mese di aprile. Non sono mancate segnalazioni alla nostra redazione di operatori turistici che chiedevano lumi sul servizio pubblicizzato ma fermo.

capo

Accantonata l’idea della passeggiata in bicicletta, si prosegue a piedi e volendo avere qualche informazione sul luogo ci si potrebbe rivolgere al centro informazioni sito sul Lungomare. Ottima idea quella di un punto informazioni aperto sempre e a disposizione dei turisti. Tuttavia i turisti non sono sempre e soltanto italiani e avrebbero bisogno di informazioni quanto meno in inglese. Non si può pretendere, certo, che tutti gli impiegati conoscano almeno i rudimenti base della lingua più parlata al mondo, quindi, si potrebbe dirottare il turista sul sito del comune di Capo d’Orlando, che vede, alla sezione Turismo, tutte le informazioni utili per un visitatore. Un sito dedicato, una finestra esclusiva sul turismo a Capo d’Orlando… peccato sia esclusivamente in italiano. Così al nostro prode turista non resta altro da fare che fermare per la strada qualche giovane residente che parli la sua lingua per farsi guidare nell’impresa.

A questo punto una domanda sorge spontanea: Come si può parlare di turismo, di visite di imprenditori stranieri, quando la promozione fondamentale sulla rete si limita alla lingua italiana? Tanto più che, l’assessore al turismo Rosario Milone come prima proposta al suo insediamento in giunta dichiarò di volere tutti i menù dei locali in doppia lingua. Ma perché non cominciare proprio dal sito istituzionale del suo assessorato?

Ciliegina sulla torta sono, però, i cassonetti posizionati proprio in uno dei luoghi più suggestivi di Capo d’Orlando. Dopo le prime proteste si è pensato bene di posizionare, oltre i contenitori per i rifiuti, anche delle piante ornamentali con tanto di colata di cemento per delimitare la zona. A ridosso di uno straordinario affaccio sul mare chi avrà autorizzato lo spostamento dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti ed il conseguente abbellimento dell’isola ecologica?

cassonetti faro

Ma, tralasciando questi “dettagli” che verranno di certo riorganizzati prima della stagione estiva e sperando che il sito http://www.turismocapodorlando.it/ possa essere un giorno fruibile anche a chi non parla l’italiano: a Capo d’Orlando la primavera è arrivata e si sente anche grazie alle manifestazioni sempre più numerose che vengono poste in essere dall’assessorato allo sport turismo e spettacolo.

Dopo “La Primavera col sorriso”, il 29 marzo, verrà presentata un’altra importante iniziativa, sulla quale il Comune Paladino, sta molto puntando. Trattasi del concorso di street art “Make your Mark”, che porterà a Capo d’Orlando writers e street artist provenienti da tutta Italia, i quali, attraverso il graffito “autorizzato”, si renderanno partecipi dell’abbellimento estetico di alcuni luoghi del paese.

Infine, nel week end tra il 16 ed il 18 maggio, vi sarà il ritorno, per la terza edizione, della manifestazione “Little Sicily”. Un appuntamento molto atteso dalla cittadinanza Orlandina e non solo, che ogni anno ha convogliato a Capo d’Orlando centinaia di persone curiose di gustare le tipicità enogastronomiche della terra siciliana accompagnate da eventi culturali di ogni tipo.
Insomma, Capo d’Orlando in questo periodo è davvero splendida, questo è un fatto innegabile. La natura, il panorama, la bellezza dei tramonti sempre più emozionanti. L’uomo, con le sue capacità può soltanto fare da contorno a tutto ciò, cercare di sprecare il meno possibile quanto ci è stato donato e valorizzarlo al massimo, anche in inglese… Are you ready for the summer? Not yet.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close