IMG_8273

C. d’Orlando: verso Orlandina-Cavese, Galfano: «Mincica può fare la differenza»

IMG_8273

Dopo la sconfitta per 4-1 patita ad Agropoli, l’Orlandina di mister Galfano è pronta per la seconda sfida del “trittico terribile”, quella contro la Cavese. Domani pomeriggio al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, infatti, i paladini sfideranno i campani, vittoriosi all’andata per 5-0, in una gara valida per la ventisettesima giornata del Girone I di Serie D, prima di viaggiare alla volta di Agrigento per il match con l’Akragas la settimana prossima. Nella consueta conferenza stampa prepartita (foto Germanà) si è parlato proprio dell’incontro delicato contro la squadra di Cava de’ Tirreni.

Ad iniziare la conferenza stampa ci ha pensato il Presidente Massimo Romagnoli, che ha speso qualche parola nei confronti della decisione da parte dell’Osservatorio di non permettere ai tifosi ospiti questa trasferta in terra orlandina. Ovvia la delusione del patron biancoazzurro, che ha pure scherzato sulla sua residenza e su un eventuale divieto ad assistere alla partita anche per lui.

Ha poi preso la parola mister Galfano, che è parso molto carico in vista della gara di domani: «Ad Agropoli abbiamo perso 4-1, è vero, ma abbiamo subito gol per degli errori individuali, non di squadra. Dobbiamo e possiamo essere più attenti in certe circostanze, specie sulle palle inattive, ci abbiamo lavorato molto in settimana. La Cavese è una compagine molto temibile in avanti ma dietro concede qualcosina e noi dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno. Credo sarà quasi una partita a scacchi, con le formazioni che attenderanno il primo passo falso altrui per aggredire. In questi giorni abbiamo provato un nuovo assetto tattico, adesso siamo capaci di schierarci efficacemente anche con un 4-4-2. Cercheremo di sfruttare le nostre qualità, giocando la palla bassa e provando a sfruttare l’uno contro uno sulle fasce. Credo che Mincica possa fare la differenza, sia domenica, sia in generale in Serie D, deve solo crederci e non smettere di impegnarsi. In allenamento ho avuto ottime risposte dagli esterni, che avranno il compito di offendere e di sgravare le punte da movimenti di copertura. I nostri avversari hanno giocatori di spessore, uno fra tutti De Rosa, che per la categoria è francamente un lusso, ma resto fiducioso. L’Orlandina scenderà in campo per vincere, come sempre».

L’infermeria paladina, intanto, si è quasi svuotata. Unico indisponibile contro la Cavese sarà Spadafora, alle prese con un problema alla caviglia che lo costringerà ad un mese di stop. La partita, fondamentale in chiave playoff per gli ospiti e in chiave salvezza per i paladini, si disputerà domani alle 14:30 al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando sotto la direzione del Sig. Davide Miele di Torino.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close