azzurra15_pp

AZZURRA BASKET: ” NON E’ UNA CRISI DI SOCIETA’ “


Dopo le dimissioni di presidente e dirigente responsabile della Azzurra Basket Patti, la società di pallacanestro femminile ha sentito il bisogno di chiarire la situazione ed evitare che siano vanificati anni di sacrifici da qualcuno che ha avuto interessi a remare contro l’unica squadra di basket del comprensorio che milita in un campionato nazionale. Dopo aver vinto due campionati, la società è impegnata a risolvere una normale crisi di risultati, non si tratta di una crisi di società, perché “non sarà certo il venir meno di uno sponsor, anche se importante, che ci farà cambiare gli obiettivi di questa stagione, che, ad onor del vero, sono molto al di sotto delle aspettative, e che fanno a pugni con le attese di una Società e di una Città”. Le dimissioni delle due più alte cariche societarie sono state rassegnate sperando che ciò potesse far venire nuove idee; era una sfida lanciata alle ragazze, sperando che la raccogliessero e che dimostrassero con i fatti, attraverso una reazione emotiva e di energia, di essere all’altezza della società, della città e dei tifosi. Per la società pattese si tratta solo di recuperare fiducia, cambiando rotta e tornando a vincere, “non è questione di direzione tecnica, di roster o di sponsor, che ci ha lasciato dopo un tira e molla che durava già da luglio (e che rappresentava solo il 20% del nostro investimento) a cui vogliamo comunque dire grazie, augurandogli le migliori fortune professionali”.
La società da oggi in poi sarà impegnata nel cercare di proporre un modello semplice e perfetto in ogni suo meccanismo gestionale. Perché solo così, nel più assoluto rispetto dei ruoli, si potrà riguadagnare la gratitudine di quanti tengono al buon nome della società, ed alla continuazione della crescita sportiva e sociale di un territorio, che non può permettersi di lasciarsi sfuggire una simile occasione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close