Chiesa nova

Capo d’Orlando: un passo avanti per il restauro della “Chiesa Nova”

Chiesa nova

Un altro passo avanti verso l’obiettivo è stato compiuto ieri dal Comitato cittadino resosi promotore per la ristrutturazione della Chiesa Maria Santissima di Porto Salvo, in Piazza Merendino. Alla presenza dei membri del comitato, il Parroco, Nello Triscari, e il titolare dell’impresa aggiudicataria dei lavori, Sig. Antonino Pintaudi, hanno sottoscritto il contratto d’appalto che darà il via all’esecuzione dei lavori.

I lavori di ripristino e restauro dovrebbero iniziare già dalle prossime settimane, per essere ultimati, secondo le iniziali stime, entro il mese di luglio.

Un ottimo risultato raggiunto dal comitato, che costituitosi nel maggio del 2013, grazie all’interesse di un nutrito gruppo di cittadini affettivamente legati alla  “Chiesa Nova”, si è reso promotore di una raccolta fondi al fine di riportare agli antichi splendori la stessa.

Tale struttura, tanto cara ai cittadini orlandini, rappresenta ancora oggi una testimonianza storica di un recente passato. Costruita nella seconda metà del 1800 dalla famiglia Merendino,  la chiesa “Nova”, fu danneggiata nel 1978 a seguito di un violento terremoto che distrusse parzialmente il campanile.

A seguito dell’abbattimento del corpo pericolante, in attesa di procedere con una ricostruzione che fosse fedele all’originale, la Chiesa ebbe ricostruito il campanile, che assunse, però, un aspetto notevolmente in contrasto con la struttura precedente. Adesso, dopo diversi anni, un gruppo di cittadini ha deciso di impegnarsi, attraverso la costituzione di un comitato, affinché la chiesetta di Porto Salvo torni ad avere il suo campanile.

progetti chiesa nova

Già nel maggio 2013, gli architetti incaricati, Fortunato ed Emanuela Lo Presti, avevano redatto ed illustrato il progetto di riqualificazione della storica chiesetta che dovrebbe prevedere una riconfigurazione architettonica del campanile, che sia il più simile all’originale, ed insieme la ristrutturazione e la intonacatura della facciata esterna.

Per garantire i lavori, però, c’era bisogno di un’elevata somma di denaro, che il comitato è riuscito a recuperare grazie ad una importante campagna di raccolta fondi. Sono stati davvero parecchi i cittadini che hanno sentito forte il bisogno di contribuire con una donazione al restauro della Chiesa di piazza Merendino, e così, in poco meno di un anno, il comitato è arrivato a raccogliere la cifra di circa 200.000 €.

La somma al momento raccolta è, però, appena sufficiente a coprire le spese dell’intero cantiere riguardante la ristrutturazione esterna del manufatto. Tuttavia, il Comitato si augura che tanti Orlandini si uniscano a quanti hanno già offerto il loro sostegno alla causa, essendo ancora molti i lavori da effettuare relativi alle finiture interne della Chiesa.

Sul sito http://www.restaurochiesaportosalvocapodorlando.it sarà possibile seguire attraverso i costanti report del comitato l’andamento dei lavori, ma sarà anche possibile visionare il codice IBAN sul quale versare eventuale donazione.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close