unime

Messina: eliminati 23 corsi di laurea

unime
La parola d’ordine è razionalizzare la spesa. All’Università degli Studi di Messina sono stati tagliati in tal senso 23 corsi di laurea. Tra questi, Archeologia nel Mediterraneo, Giurista delle Amministrazioni Pubbliche e di Impresa, Scienze della Comunicazione, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Industriale, Biologia Marina, Tutela e Gestione dell’Ambiente, Statistica, Economia ed Igiene Dentale. L’obiettivo non è solo quello di ridurre le spese, ma anche di puntare sui corsi di laurea che hanno maggiore richiesta e possibilità di lavoro.

La nuova offerta formativa è stata varata ieri mattina e così come preannunciato numerose sono state le variazioni apportate. Si tratta di “una riforma inedita rispetto al passato- come spiega il senato accademico- sono stati riproposti, infatti, soltanto il 48% dei corsi attivi nello scorso anno accademico (45 su 87) e sono state apportate modifiche sostanziali a quasi il 40% dei corsi che saranno attivati nel prossimo A.A. (29 su 74). Tra le novità, anche due corsi in lingua inglese, uno in ambito informatico e l’altro in ambito economico. ”

Scoraggianti invece i dati che provengono da Almalaurea. A cinque anni dalla laurea, solo il 62% degli studenti messinesi lavora, contro una media nazionale dell’82%.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close