rifiuti faro

C. d’Orlando: “infelice” idea l’isola ecologica sotto il Faro

rifiuti faro
Di chi è stata l’idea? Chi l’ha autorizzata? Possibile che non esistano altri posti per realizzare una piccola isola ecologica di queste dimensioni? Possibile che qualcuno ha soltanto lontanamente pensato, ma poi realizzato, di posizionare 7 cassonetti dell’immondizia per il deposito dei rifiuti per chi non usufruisce del servizio di porta a porta? Proprio sotto il Faro da molti ritenuto il luogo più incantevole della città, proprio sulla strada panoramica da sempre percorsa a piedi, in auto, in bici o in qualsiasi altra maniera soltanto per il gusto di apprezzarne il panorama? Si possibile!

Da qualche giorno proprio sotto il faro, sulla strada che collega Capo d’Orlando con il Borgo di San Gregorio, sorge una piccola isola ecologica costantemente carica di rifiuti. A segnalarlo numerosi cittadini che hanno realizzato foto e video del vero e proprio scempio che ha suscitato numerose polemiche. Uno sfregio, un insulto, un peccato. Sulla rete si è scatenata la discussione che ha coinvolto principalmente Carlos Vinci, operatore turistico di San Gregorio che ha realizzato pure un video, ma anche l’assessore Aldo Sergio Leggio che si è premurato di precisare che avrebbe “riferito a chi di competenza ed alla ditta che gestisce il servizio”.

Ma ci chiediamo. Se non si fosse levato alto il coro di protesta sui social network ? Nessun amministratore si era accorto del vero e proprio scempio? Possibile che la ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti possa decidere, in piena autonomia, di posizionare sul territorio comunale un’isola ecologica? Crediamo di no ma speriamo, allo stesso tempo, che presto venga risolta la questione con l’immediato spostamento dei cassonetti dalla loro attuale posizione, sotto il Faro, sotto il Santuario simbolo del Paese, di fronte una parte di spiaggia incantevole e su una litoranea invidiata da molti. Speriamo…

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close