Davide Diana-Massimo Romagnoli-Raffaele Cavallini

C. d’Orlando: Diana e Cavallini all’Orlandina che non si fermerà. Ora il Pomigliano

Davide Diana-Massimo Romagnoli-Raffaele Cavallini

Il tempo delle parole e dei comunicati è finito. Messe da parte le ormai note vicissitudini che hanno contraddistinto gli ultimi giorni e risolti tutti o quasi i problemi interni dal presidente Romagnoli, l’Orlandina Calcio si prepara ad affrontare domenica, in quello che è un vero e proprio spareggio salvezza per la Serie D, il Pomigliano.

Contro i campani, la squadra allenata da mister Galfano potrà contare su due nuovi elementi, presentati uffcialmente poco fa: Davide Diana e Raffaele Cavallini (foto Germanà). Diana, terzino classe 1994, arriva dalla Turris ed è un esterno basso molto bravo in fase di copertura, anche se non disdegna sortite in proiezione offensiva. Cavallini, ex Isernia, è invece un difensore centrale classe 1992 molto abile nel gioco aereo e va ad infoltire la batteria di saltatori biancoazzurri, fino a questo momento non troppo fornita. Entrambi i calciatori sono stati convocati per la cruciale gara di domani al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando contro il Pomigliano.

A dieci turni dalla fine, infatti, i paladini hanno solo un’opzione per centrare la salvezza diretta: vincere. Non ha dubbi mister Galfano, apparso comunque fiducioso dopo il trambusto che ha vissuto la sua squadra in settimana: «Dopo i primi giorni difficili, nel weekend abbiamo lavorato molto bene. A parte lo squalificato Scordino, tutta la rosa è a disposizione, compreso Frisenda che, nonostante qualche problemino alla caviglia, mi ha dato la sua più totale disponibilità per domenica. Convocati sono anche i due nuovi acquisti, Diana e Cavallini, che sono stati in attività fino a dicembre e stanno bene fisicamente. Il nostro mercato, comunque, non si ferma qui. Contro il Savoia alla squadra ho chiesto di dare tutto quello che aveva in corpo, domani invece pretendo la prestazione. Questo non significa bel gioco o vittoria certa, ma voglio vedere fame, determinazione e voglia di lottare per questa maglia da parte di tutti. Martedì, con l’arrivo dei miei nuovi collaboratori, inoltre, faremo i test del caso per capire come stanno anche atleticamente i nostri calciatori. Rispetto a Torre Annunziata qualcosa cambierà. Ritengo Martusciello più abile a centrocampo che in attacco e Mincica un giocatore con delle potenzialità importanti, deve solo essere più incisivo in area di rigore. Per il resto, ho provato due assetti tattici diversi. Non svelo niente, posso solo dirvi che l’Orlandina giocherà per vincere. Ringrazio infine il presidente Romagnoli per aver mantenuto la parola datami qualche giorno fa: la situazione spogliatoio è risolta quasi del tutto e stanno arrivando giocatori nuovi da me richiesti. Adesso tocca a noi sul campo salvare questo club. Non garantisco successo sicuro, ma certamente massimo impegno da parte nostra. Chi non è con l’Orlandina non sarà trattenuto, la porta è aperta e tutti ormai conoscono la strada».

La venticinquesima giornata del torneo di calcio di Serie D è ormai alle porte. L’Orlandina non può più sbagliare, il motto è “vincere o morire”. Con il massimo impegno da parte di tutti, società, staff tecnico, calciatori, tifosi, la salvezza può essere raggiunta. Basta crederci davvero.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close