Liceo-Piccolo

C. d’Orlando: Liceo Piccolo, docenti e alunni rispondono a Sindoni: «Resti nel suo ambito»

Liceo-Piccolo

Giornata intensa quella odierna al Liceo “Lucio Piccolo” di Capo d’Orlando. Arrivano buone notizie sul fronte dei nuovi indirizzi dell’istituto paladino e, nel frattempo, il Consiglio Docenti insorge contro il sindaco Enzo Sindoni.

Qualche giorno fa, il primo cittadino di Capo d’Orlando si era schierato apertamente contro il corpo docenti della scuola orlandina, reo di aver penalizzato i propri studenti considerando assenze i giorni in cui lo stabile era stato occupato dai ragazzi come segno di protesta. Sindoni aveva definito addirittura “infame” il comportamento dei vertici del Liceo “Lucio Piccolo” e, per questo motivo, il collegio docenti ha pensato bene di rispondere con un comunicato stampa al sindaco, difendendo a spada tratta l’operato dei propri vertici e della dirigente scolastica, la Dottoressa Giuseppa Rita Pintabona. Di seguito, la nota stampa diffusa dal Collegio Docenti dell’istituto di istruzione superiore, affiancato anche dagli studenti, eccetto due elementi.

“Il Collegio dei Docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico “Lucio Piccolo” desidera esprimere la propria solidarietà alla Dirigente Dott.ssa Pintabona e ai membri dello staff di Presidenza, che sono stati recentemente fatti oggetto di un attacco pesante e denigratorio, apparso su diversi organi di stampa, da parte del Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni. Riteniamo inaccettabile il tono delle dichiarazioni del primo cittadino, che definisce – salvo smentite – “infame” il comportamento dei vertici della Scuola in merito a una presunta “punizione” che a suo dire avrebbe colpito gli studenti coinvolti nelle manifestazioni dello scorso Dicembre. Simili aggettivi rimandano a contesti ben diversi dalle normali relazioni tra istituzioni che, ciascuna con le proprie competenze, rappresentano lo Stato sul territorio. Prendiamo inoltre atto, con rammarico, che il Sindaco considera l’attività della sua amministrazione in favore del nostro Istituto come una graziosa concessione di tipo privatistico, che possa poi essere rinfacciata nel momento in cui non si condivide l’operato della Scuola. Ci sorprende poi che egli si arroghi il diritto di distribuire e revocare patenti di eccellenza alle diverse scuole sulla base delle sue personali valutazioni. Infine troviamo sconcertante che un pubblico amministratore possa indulgere a frasi vagamente intimidatorie (“credo proprio che questa vicenda non si chiuda qui …”) che evocano alla mente proprio quegli atteggiamenti che ci si propone di combattere con la cultura della legalità.

Ma al di là di questi aspetti sgradevoli delle dichiarazioni del Sindaco, desideriamo ribadire che nessun alunno della nostra scuola è stato “punito”. I Consigli di Classe che hanno attribuito le valutazioni quadrimestrali, incluso il voto di condotta, hanno agito con la consueta professionalità, tenendo conto della legislazione vigente e dei criteri previsti dal Piano dell’Offerta Formativa nell’ambito dell’autonomia scolastica. Qualsiasi altra interpretazione dell’operato della Scuola è priva di fondamento e rivela, nella migliore delle ipotesi, una scarsa conoscenza del funzionamento di una istituzione scolastica.
Duole constatare, infine, che il Sindaco ha perso un’occasione per rimanere nell’ambito delle sue prerogative istituzionali e ha scelto invece di vestire i panni improbabili del difensore degli studenti ingiustamente oppressi. Lo rassicuriamo: gli studenti non hanno bisogno della sua “protezione”, in quanto il loro bene e la loro crescita sono l’interesse primario della Dirigente Pintabona e di tutti i professionisti che ogni giorno, senza clamore, lavorano nel nostro Liceo e dialogano con i ragazzi costantemente, non soltanto quando per qualche motivo si accendono i riflettori.

Il Collegio dei Docenti

“Il Consiglio d’Istituto dell’I. I. S. Liceo Scientifico Lucio Piccolo in tutte le sue componenti (ad eccezione di due elementi della componente alunni) esprime piena solidarietà al Dirigente Scolastico, dott.ssa Giuseppa Rita Pintabona, e al team dirigenziale per l’aggressione mediatica posta in essere dal primo cittadino di Capo d’Orlando.

Il Consiglio, nel sottolineare l’incisività e la pregnanza della gestione didattica della dott.ssa Pintabona, respinge l’ingerenza del sindaco, reputandola inopportuna e infondata; precisa, inoltre, che la funzione educativa della scuola si esplica nella formazione dell’uomo e del cittadino, senza prescindere dal rispetto delle regole e dalla consapevolezza che ogni scelta presuppone una piena e assoluta assunzione di responsabilità.

Il Consiglio d’Istituto

Parole sicuramente dirette e decise quelle dei docenti del Liceo. La palla passa adesso nuovamente al sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni, che certamente non tarderà a continuare il botta e risposta mediatico con i professori paladini.

Nel frattempo, buone notizie per quello che riguarda i nuovi indirizzi di studio dell’istituto: gli indirizzi Liceo Linguistico, Liceo Sportivo e Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate, sono stati autorizzati con nota MPI.AOODRSI.REG.U 3711 del 19/02/2014 dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia pervenuta in data odierna.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close