fede

Capri Leone: aperto un conto corrente per aiutare Federica

fede

E’ stato aperto un conto corrente per aiutare Federica Calà a compiere il suo viaggio della speranza in Israele. La bambina caprileonese di 5anni affetta dalla SMARD1, insieme alla sua famiglia, si prepara infatti ad andare al Ctci Center di Tel Aviv, per sottoporsi alla terapia con le staminali del Dott. Shimon Slavin. Una scelta obbligata questa per loro, dal momento in cui il Tribunale di Patti, ha rigettato nei giorni scorsi, la domanda di accesso alle cure compassionevoli presentata dai genitori Laura e Davide e che potrebbe dare una speranza di vita alla piccola Federica. I due coniugi che sono disposti a tutto, pur di strappare la propria bambina da una morte certa, la porteranno quindi a curarsi nell’ospedale privato israeliano con le mesenchimali autologhe. Si tratta però di terapie costosissime e proibitive per la famiglia Calà ed è per questo che è stato aperto un conto corrente, dove ognuno potrà versare un contributo per aiutare Federica.
“Questa famiglia, questi nostri amici hanno bisogno di tutto il nostro aiuto, di tutta la nostra solidarietà, di tutta la nostra generosità – ha dichiarato il Sindaco Grasso- Sono consapevole del disagio economico che si sta attraversando, ma sono altrettanto consapevole che insieme, tutti insieme, possiamo dare qualcosa. Sono certa che sapremo creare una rete di solidarietà per consentire alla nostra dolcissima Federica di avere la possibilità di tentare l’unica occasione che le resta per continuare a vivere”.

IBAN: IT90 R089 1382 2600 0000 0100 838
Intestato a: CALÀ SCAGLITTA DAVIDE e PORTALE LAURA
Causale: UN AIUTO PER FEDERICA

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close