occupazione liceo

C. d’Orlando: la preside del Liceo “educhiamo alla legalità, sono meravigliata”

occupazione liceo
Il dirigente del Liceo Lucio Piccolo di Capo d’Orlando Rita Pintabona non vuole “combattere una battaglia che non ho voluto e che mi sono ritrovata ad affrontare con sorpresa”.Il comunicato stampa diffuso ieri dal Sindaco di Capo d’Orlando che ha definito la segnalazione delle assenze agli alunni per l’occupazione del mese di dicembre “atteggiamento infame” ha decisamente colto di sorpresa la responsabile dello storico istituto scolastico orlandino che ha dichiarato a 98zero.com “Non ho veramente intenzione di alimentare le polemiche. Noi educhiamo alla legalità e non possiamo farne a meno. Vorrei precisare, continua Rita Pintabona, che l’attività di autogestione è concordata con la scuola, con gli insegnanti, ma non l’occupazione. I miei docenti hanno l’obbligo di censire le assenze. Nonostante, ha dichiarato il dirigente scolastico, posso anche considerare valide le motivazioni dell’occupazione bisogna anche far rispettare il regolamento e la legge. Sarebbe come se un nostro dipendente, dichiarandosi in malattia, chiedesse di aver segnate comunque le presenze”.

Rita Pintabona è convinta che si è trattato di un fraintendimento dichiarando di rispettare le istituzioni ma di esigere anche rispetto. “Noi sappiamo come educare i nostri ragazzi e non voglio duellare. Le battaglie di solito si combattono in due e se il Sindaco crede che tornerò indietro si sbaglia perché non posso esimermi da dare ai ragazzi segnali di educazione e correttezza. Rimarrà da solo a combattere questa battaglia“.

Una precisazione il dirigente scolastico la vuole fare. “Le assenze segnate, ha dichiarato, non hanno avuto alcun peso sul voto in condotta. Questa decisione è stata presa da me con l’appoggio di tutto il personale docente durante i consigli di classe. Spero proprio si sia trattato di un fraintendimento ma non voglio alimentare ulteriormente questa battaglia che non ho voluto“.

Rita Pintabona non ha voluto esprimere pareri sulla parte conclusiva del comunicato stampa di Enzo Sindoni dove dichiarava che “Credo proprio che questa vicenda non si chiuda qui…” nonostante abbia esternato meraviglia e perplessità.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close