20140215_151002

Eccellenza: Tiger all’ultimo respiro, Serie D più vicina! Vince anche il Rometta

20140215_151002Anticipi del sabato molto positivi per le squadre messinesi impegnate nel Girone B del campionato di Eccellenza. La Tiger Brolo supera al 90′ il Taormina con un rigore di Elamraoui e ha mezzo piede in Serie D. In coda, il Rometta vince di misura sul terreno del San Gregorio.

Al “Comunale” di Brolo, partita fondamentale per la Tiger di mister Bellinvia che, nella ventitreesima giornata di campionato, affronta l’ostico Taormina di mister De Cento. Out per squalifica Rametta, i gialloneri sono costretti a schierare in avanti il bomber Calabrese non in perfette condizioni fisiche, mentre in mezzo c’è spazio per l’ex Messina, complice qualche problema virale per Carrello. Gli jonici si affidano ai soliti noti Filistad, Grasso e Casella per cercare di fermare la capolista. Dirige l’incontro il signor Rinaldi di Messina.

Pronti, via e proprio Messina dopo 20” lambisce il palo con un gran tiro al volo da fuori, mettendo i brividi all’estremo difensore ospite Mancari. La Tiger mantiene una costante offensiva ma punge poco, consentendo ai biancocelesti qualche sortita offensiva in contropiede. Sono sempre i gialloneri, comunque, a rendersi pericolosi al 19′ quando, su punizione di Messina, Biondo svetta da solo in area ma mette alto. Due minuti dopo, Calabrese prova l’eurogol da posizione defilata ma la sfera non centra il bersaglio grosso. Al 31′ è D’Agosta a mettere i brividi a Filistad e soci, provando ad incrociare sul primo palo dopo un dribbling ubriacante in area di rigore: palla a lato. Il primo tempo non regala altre emozioni e si chiude quindi a reti bianche.

Il secondo tempo si apre come si era chiuso il primo: Tiger in avanti e Taormina che prova a far male in contropiede. I “tigrotti” sfiorano ancora il vantaggio al 51′ con Calabrese, ma il suo destro di controbalzo dopo un bell’assist di Biondo è fuori misura. Al 64′ mister Bellinvia opta per un cambio molto offensivo, buttando nella mischia l’estroso Elamraoui al posto del regista Messina. La mossa sembra pagare i suoi dividendi, con la Tiger che aumenta la propria pressione offensiva. Al 75′ i brolesi troverebbero anche il gol del vantaggio con Biondo che, con un gran numero in area, si libera della difesa jonica e supera Mancari con il destro. Il condizionale è però d’obbligo, in quanto, ingenuamente, D’Agosta spinge in porta un pallone destinato comunque in fondo al sacco ma da una posizione giudicata irregolare dalla terna arbitrale: offside e punteggio che rimane inchiodato sullo 0-0. A questo punto, gli animi in campo si surriscaldano e a farne le spese è il centravanti del Taormina Casella, espulso dopo un colpo proibito nei confronti del capitano della Tiger Lupo. I padroni di casa continuano a spingere e all’86’ D’Agosta, innescato da Calabrese, ha l’occasione di farsi perdonare ma il suo forte destro colpisce solo l’esterno della rete, per la disperazione del pubblico locale. Quando tutto sembra finito, però, i gialloneri passano. Cross in area per Pettinato che di testa indirizza verso la porta di Mancari. La difesa del Taormina, in bambola, si salva come può, con le mani: è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Elamraoui che, con grande freddezza, spiazza Mancari e regala vantaggio e tre punti ai brolesi. Dopo 6′ di recupero in cui non accade nulla, infatti, il signor Rinaldi decide che può bastare così. Tiger Brolo batte 1-0 Taormina e vola a +11 sul Siracusa, impegnato domani sul difficile campo del San Pio X. Per la compagine del presidente Tripi la Serie D è adesso molto più vicina.

Nel frattempo, in coda, vittoria fondamentale e che ridà speranza al Rometta che, sul terreno del San Gregorio, vince per 0-1 e si porta momentaneamente al terz’ultimo posto, ultima posizione utile per evitare la retrocessione diretta e provare a centrare una miracolosa salvezza passando per i play-out.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close