N7815_Sant'Agata_Militello

Sant’Agata M.llo: sms, Scurria-Minacce-Sotterfugi, caos politico per 4a commissione

N7815_Sant'Agata_Militello

Un consiglio comunale davvero spettacolare quello tenutosi ieri, giorno di San Valentino, a Sant’Agata di Militello.

Al termine di una seduta tranquilla e priva, stranamente, di polemiche, ecco arrivare con un “colpo di scena”, da vero e proprio “show televisivo”, una dichirazione ed una trascrizione che ha fatto balzare tutti dalle sedie.

Il presidente del Consiglio Antonio Scurria, prima di sciogliere l’assemblea infatti invita tutti a leggere e valutare una serie di sms che il consigliere Donato avrebbe a lui mandato con un velato fine intimidatorio . “Carissimo Antoniuccio, ti consiglio caldamente di convocare le commissioni consiliari per nominare l’ufficio di residenza delle stesse. Sono ormai trascorsi quasi 2 mesi abbandonanti. Ricordati 4a commissione, viceversa io non guarderò più nessuno in faccia non farò sconti a nessuno politicamente e diplomaticamente parlando specie ai tuoi colleghi dell’opposizione, E farò ballare loro la samba. Ti comunico che  inizierò con una serie di accesso di atti e richieste che faranno molto male a tutti, specie a Massimuccio ad Elisa etc etc, che poi si riprodurranno in bellissime interrogazioni consiliari etc etc e tu sai che io lo faccio. Rifletti bene, Antonio carissimo, pondera e consigliali nel giusto a questi carissimi colleghi consiglieri chi si mette contro Marco Donato politicamente parlando alla fine sbatterà il grugno e tu questo lo sai molto bene. Grazie ti saluto ricordati 4a commissione. Ciao a presto Marco Donato N.B io tvb e ti prego non mi fare diventare molto ma molto pericoloso. Sempre politicamente parlando” . Segue la risposta Scurria: “Ho già riflettuto non vogliamo terza e quarta “Donato”, dunque ok prederò atto e auguri. Riunione fatta, tutti consiglieri presenti, non dipende da me”;  Donato: “Ok da oggi inizierà la vera storia di S.Agata M.llo non dire poi che non ti e non li avevo informati”;  risposta di Scurria: “Ne prendo atto”.
Questo il trascritto di una serie di messaggini telefonici in cui i due soggetti politicamente contrari, Antonio Scurria (esponente della maggioranza consiliare) e Marco Donato (consigliere di minoranza eletto nelle liste elettorali di supporto del Sindaco Sottile) si sono scambiati. Gli sms hanno dell’increndibile perchè a parte il tono di minaccia per niente velato, ciò che ha colpito un po’ tutti i consiglieri presenti alla seduta è naturalmente il contenuto.
“Io considero tutto questo un Fatto gravissimo mai verificatosi nella storia di Sant’Agata Militello”, così il presidente Scurria introduce l’argomento, un episodio comunque che coinvolge tutti i soggetti nominati non solo il consigliere Donato. In seno alle polemiche,  le indagini e  le denunce che scaturiranno finiranno per essere coinvolti anche il presidente Scurria, la Dott.ssa Gumina ed anche il marito di lei l’avv. Massimiliano Fabio.

L’oggetto degli sms, come si evince chiaramente dal trascritto, è la nomina delle commissioni consiliari ed evidentemente della presidenza di queste, in particolare la quarta commissione  che, stando al regolamento comunale vigente, si occupa di bilancio, programmazione economica, tributi, interventi a sostegno di edilizia, commercio, artigianato ed altre attribuzioni in materia contabile e finanziaria. Prima della trattazione dell’argomento in consiglio, visto che la discussione avrebbe riguardato personalmente uno dei consiglieri comunali, per altro lo stesso Donato era assente dall’aula, i consiglieri di minoranza Maniaci, Caruso ed Armeli hanno chiesto ed ottenuto che la seduta si protraesse a porte chiuse, con un verbale che alla fine è stato secretato.

“Ho ritenuto fosse mio dovere informare il consiglio comunale di quanto accaduto – scrive ancora Scurria nella sua nota – certamente non mi sarei mai aspettato di dover affrontare siffatte incresciose situazioni”. Turbata si è detta il consigliere Elisa Gumina per la quale quanto denunciato dal presidente costituisce un “attacco alla persona ed alla famiglia, oltreché al ruolo politico”. La vicenda, come detto, non è destinata ad esaurirsi qua, ma, a quanto sembra, sono già pronte le denunce delle parti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close