Gallo_Acquedolci

Acquedolci: il sindaco Gallo invita i commercianti ad evitare le “evasioni”

Gallo_Acquedolci
Il sindaco di Acquedolci Ciro Gallo cogliendo l’occasione di dare il benvenuto ufficiale alla neonata  Associazione di categoria dei Commercianti di Acquedolci, decide di scrivere una lettera indirizzata a tutti gli associati, anche agli “sconosciuti”. Nella lettera di benvenuto infatti il primo cittadino invita tutti gli esercenti ad evitare le evasioni,suggerendo  ai soggetti manchevoli a regolarizzare le loro posizioni e pagare la Tares.
Carissimi Associati – scrive il Sindaco Gallo- Ho appreso con viva soddisfazione che, come da me auspicato, finalmente la Vostra categoria ha deciso di costituire una associazione che potrà essere di supporto sia ai vostri associati sia all’Amministrazione Comunale che rappresento. Poter avere, nella nostra Acquedolci, un interlocutore unico che prospetti e sostenga le esigenze e le preoccupazione dei Commercianti e degli Artigiani Acquedolcesi costituisce certamente un momento di crescita del confronto e del dialogo istituzionale necessario per affrontare insieme le tante problematiche della categoria.
Vi auguro pertanto un proficuo lavoro e, nell’ambito della collaborazione istituzionale che sin da subito vi ho manifestato, ritengo doveroso scrivervi questa prima nota per permettervi di affrontare, con la dovuta cognizione, il delicato tema della tariffazione del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, in merito al quale avete indetto una pubblica assemblea correttamente Apolitica ed alla quale, conseguentemente, non parteciperò per lasciare ai soli componenti la categoria, la serena discussione del delicato tema.”
“E’ però doveroso”– continua il primo cittadino – “e  costruttivo, segnalarvi che l’Amministrazione attiva, ed anche la maggioranza consiliare, si sono dimostrati molto sensibili al problema delle categorie non domestiche, tanto che hanno già rivolto una grande attenzione al caro bollette avendo:
1) riformulato la distribuzione percentuale tra le utenze domestiche e quelle non domestiche abbassando dal 35% al 22% il carico del ruolo delle utenze non domestiche;
2) provveduto a rinviare al 31.03.2014 il pagamento della TARES in modo da consentire a tutti di pagare l’intero importo anche con un’unica soluzione all’ultimo giorno utile previsto;
A ciò si aggiunga che, con riferimento proprio alla Vostra Categoria è stata effettuata, da parte del competente ufficio una ricognizione che ha evidenziato un numero elevatissimo di attività operanti da tempo sul territorio e SCONOSCIUTE al ruolo sia dell’ATO e conseguentemente della TARES .
Tale incresciosa evasione ha certamente causato un danno alla Vostra categoria stante la grande diffusione della stessa che ha riguardato studi legali, studi medici ( dermatologi, dentisti, ortopedici, cardiologi e nutrizionisti), agriturismi, rosticcerie, associazioni ricreative ( palestre, club, salette ecc.), Frantoi, ditte di trasporti, commercianti( ditte di trasporto di vendita) , parrucchierie, esercizi di vicinato ( attività gestite da orientali, negozi al dettaglio ecc.) ditte di costruzioni , agenzie di recapito postali, agenzie di assicurazioni, artigiani( fabbri, autofficine, autolavaggi ecc.), depositi ( articoli funerari, per un numero tale da costituire circa il 25 % del totale dei soggetti che risultano iscritti a ruolo.
Ma la cosa che mi ha personalmente destato grande stupore e mi ha fatto porre più di qualche interrogativo è stato leggere tra i soggetti di cui sopra, SCONOSCIUTI al ruolo, i nomi di alcuni di coloro che dovrebbe costituire l’esempio per la generalità dei cittadini.
Sicuro di aver dato un positivo contributo porgo cordiali Saluti e fervidi auguri di buon lavoro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close