porto S.-Agata-Militello-3

S. Agata M.llo: spostato al 25 marzo ennesimo ricorso per il completamento del Porto

porto S.-Agata-Militello-3
Udienza subito rinviata quella chi si è tenuta ieri presso il tribunale ordinario di Catania, in merito al ricorso presentato dalla Società Italiana Condotte d’Acqua di Roma sui lavori di completamento del porto di Sant’Agata Militello. La motivazione addotta dai giudici: vizi di notifica degli atti nei confronti della Si.Gen.Co., la società catanese, nel frattempo fallita, che aveva vinto l’appalto nel 2010 e che successivamente aveva trasferito il ramo d’azienda alla Cogip Infrastrutture. Si posticipa ancora questa lunga trafila giudiziaria che vede protagoniste le due società italiane che si sono contese l’appalto del porto di Sant’Agata Militello e che vede la società romana osteggiare accanitamente il passaggio di consegne che fece a suo tempo la società vincitrice dell’appalto la Si.Gen.Co nei confronti della Cogip Infrastrutture.    Nell’udienza oltre la costituzione in giudizio del Comune di Sant’Agata Militello, la cui assenza nel precedente giudizio del Cga era stata ampliamente criticata dall’opposizione, anche quella dell’impresa Bruno Teodoro Costruzioni, terza classificata nell’appalto, già firmataria di un primissimo ricorso al Tar subito dopo la gara d’appalto, ritenuto inammissibile a suo tempo per carenza d’interesse processuale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close