COMUNE-S.AGATA_

Sant’Agata M.llo: conferenza stampa del gruppo di maggioranza sulla gestione dei rifiuti

COMUNE-S.AGATA_
La maggioranza consiliare di Sant’Agata Militello continua le sue “picconate” rivolte alla neo amministrazione sottile e dopo la conferenza stampa organizzata all’interno della sala conferenze del residenze Miljunca  in merito ai lavori pubblici e ai cantieri che stentano a partire, ecco oggi una nuova conferenza stampa indetta all’interno della aula consiliare. Argomento all’ordine del giorno di oggi: la gestione dei rifiuti,  anche questa volta le critiche rivolte a sindaco e giunta sono davvero pesanti: “manca un piano finanziario, che farebbe risparmiare tanti soldi ai cittadini, ” e “il comune potrebbe affrontare il pericolo reale di crisi finanziaria  diventando ben presto un ente strutturalmente deficitario“. il gruppo di opposizione che in consiglio detiene la maggioranza : ELISA GUMINA, ANDREA BARONE, DOMENICO BARBUZZA, SALVATORE D’ANGELO, RINO INDRIOLO, ACHILLE BEFUMO, SALVATORE SANNA e GIUSEPPE ORTOLEVA  hanno, alla fine della conferenza stampa, rilasciato il seguente comunicato stampa:
image1 (1)
“Ancora una volta  evidenziamo l’immobilismo e l’incapacità dell’amministrazione-Sottile, anche sul tema della gestione dei rifiuti. Una scarsa programmazione e continui provvedimenti d’urgenza hanno sin qui caratterizzato l’attività del sindaco e della sua giunta che, ad oggi, non sono riusciti a portare all’attenzione del consiglio comunale uno “straccio” di piano finanziario, studiato ad hoc per la nostra città e che consentirebbe notevoli risparmi per i cittadini ed hanno continuato inspiegabilmente ad operare, nonostante le nostre sollecitazioni e proposte, sulla scorta del piano finanziario dell’ATO dell’anno 2011. Sei mesi di affidamenti diretti senza gara e senza alcuna preventiva verifica – prosegue la nota -, nè indagine di mercato o procedura di evidenza pubblica, stanno determinando un costo esorbitante del servizio, che continua inspiegabilmente ad essere parametrato ai costi ed alla gestione ATO, tutto a carico dei cittadini, che si trovano a subire un’imposizione eccessiva ed ingiustificata. Occorre procedere immediatamente ad una verifica puntuale delle varie voci di costo su cui si basa la tariffa, procedendo ad una revisione complessiva del servizio, che realisticamente può portare ad una riduzione del costi compresa tra il 30 ed il 40%. Fino ad ora le poche proposte formulate dall’amministrazione, come l’eliminazione del “porta a porta” (con esclusione dell’umido), la realizzazione di isole ecologiche, eco-bonus e gestione “in house” di alcuni servizi, non hanno avuto alcun seguito, anche in considerazione del fatto che nessun Piano Finanziario per l’anno 2014, ad oggi, risulta definito, con la conseguenza che, presumibilmente, anche per l’anno in corso i cittadini si troveranno a dovere affrontare costi spropositati per la gestione dei servizi connessi ai rifiuti. Noi consiglieri comunali di maggioranza sentiamo il dovere di denunciare pubblicamente il pericolo reale di crisi finanziaria del Comune di S.Agata Militello, che rischia di diventare ben presto un “ente strutturalmente deficitario”, preludio di un possibile e disastroso dissesto finanziario, qualora l’attività dell’amministrazione-Sottile prosegua nell’adozione di provvedimenti non favorevoli per la comunità e per l’Ente. A tal proposito – conclude il comunicato dei capigruppo di maggioranza – sollecitiamo l’amministrazione comunale ad avviare nei confronti dell’ATO ME 1 ogni azione necessaria, anche giudiziaria, per il recupero dei considerevoli crediti vantati dal Comune nei confronti della società d’ambito, anziché assistere passivamente ad un’attività posta in essere dalla medesima, che rischia di determinare danni irreparabili alla comunità santagatese”.
La parola passa ora all’amministrazione Sottile che non tarderà a rispondere nei modi e nei tempi che riterrà opportuni, il malumore instillato nei cittadini riguardo alle argomentazioni presentate oggi in aula erano però abbastanza unanimi:”IL PROBLEMA GESTIONE DEI RIFIUTI VA RISOLTO, COSì NON SI PUO’ CONTINUARE!” questa in sostanza la trasposizione di tale malumore.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close