petizione2

C. d’Orlando: dopo il successo della petizione “caro gas” ecco il “caro rifiuti”

petizione2

L’associazione Paese Parallelo di Capo d’Orlando torna con una petizione popolare dopo il successo ottenuto con quella organizzata lo scorso anno contro il “caro gas”. Questa volta l’obiettivo è cercare di combattere il “caro rifiuti”. In un comunicato stampa il sodalizio orlandino presieduto da Salvatore Librizzi  chiarisce che l’iniziativa intende “sensibilizzare e promuovere le buone pratiche della riduzione dei rifiuti  ” e garantire la massima concorrenza tra gli operatori del settore, eliminando gli affidamenti diretti e utilizzando solamente la gara d’appalto”. Il primo appuntamento è previsto per domenica 9 febbraio all’interno dell’isola pedonale e si replicherà anche nei giorni 16 e 23.

Di seguito il comunicato stampa integrale.

Ringraziamo pubblicamente, uno per uno, tutti i cittadini di Capo d’Orlando che hanno sottoscritto con coraggio e determinazione la petizione popolare contro il “caro gas”; grazie a loro questo risultato é di tutti, anche dei cittadini degli altri Comuni.

Una collaborazione straordinaria, un successo, una vittoria dei cittadini, una nuova sfida!

E’ questa la strada giusta; ora “avanti tutta” contro il “caro monnezza”; abbattiamo i costi e “gestiamo” la differenziata verso “rifiuti zero”.

 

L’Associazione “paese parallelo”, nel 2014, anno dedicato alle tematiche ambientali a 360 gradi, propone una nuova petizione popolare contro il “caro rifiuti”.

A partire da domenica 9 febbraio 2014, per tre domeniche consecutive (9, 16 e 23 febbraio), dalle ore 10,00 alle ore 22,00, l’appuntamento è nell’isola pedonale con il tavolo di raccolta delle firme contro il “caro monnezza”.

Una partecipata mobilitazione popolare a sostegno dei “conti giusti”, della raccolta differenziata e del risparmio sui costi di gestione del servizio.

L’obiettivo è sensibilizzare e promuovere le buone pratiche della riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo) e garantire la massima concorrenza tra gli operatori del settore, eliminando gli affidamenti diretti e utilizzando solamente la gara d’appalto.

L’iniziativa prevede il consueto invito a firmare la petizione popolare ai sensi dell’art. 49 dello Statuto comunale il 9, il 16 e il 23 febbraio 2014, dalle ore 10,00 alle 22,00.

E’ prevista la diffusione di materiale informativo dettagliato sui costi dei servizi nel corso dell’ultimo decennio e attività di consulenza gratuita.

per info:     paeseparallelo@gmail.com

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close