20140206_204416

C. d’Orlando: la Costa ha cuore ma non basta, vince Spadafora

20140206_204416Non basta un grande cuore alla Costa d’Orlando del presidente Mauro Giuffrè per avere ragione della corazzata “Il Nuovo Avvenire” Spadafora, imbattuta capolista del Sottogirone B del torneo di Serie D di pallacanestro, nella sfida valida per la dodicesima giornata di campionato. I paladini sono stati infatti battuti tra le mura amiche per 63-74 dopo aver dato filo da torcere per tre quarti agli ostici avversari.

In un “PalaValenti” gremito, si sfidano le due squadre più forti di questo raggruppamento. I ragazzi di coach Condello, ancora imbattuti in casa, provano ad infliggere il primo ko stagionale ai gialloneri di coach Maganza, vero rullo compressore del campionato. L’avvio è positivo per i biancorossi, che sfruttano bene il gioco sotto canestro e riescono a stare sopra per tutto il primo periodo nonostante le fiammate ospiti targate I. Stuppia. Il clima è teso e gli arbitri fanno fatica a gestire la gara, fischiando molto e sanzionando con un paio di tecnici la squadra biancorossa, punita spesso oltremodo dai fischietti. Il primo quarto si chiude comunque con i paladini avanti 22-19 e con un numero spropositato di falli commessi.

Ad inizio secondo periodo, la Costa d’Orlando fa più fatica a trovare la via del canestro mentre il movimento palla di Spadafora, guidata dal backcourt I. Stuppia-Mobilia, appare più fluido. I gialloneri vanno avanti nel finale di quarto, prima che 6 punti di Pizzuto ristabiliscano la parità, con le due squadre che vanno al riposo sul 39-39.

Nella ripresa si continua a vedere un match molto acceso, con le squadre che duellano punto a punto senza esclusione di colpi. Qualcuno esagera, come Busco, che da terra colpisce un avversario beccandosi un sacrosanto anti-sportivo. La partita è comunque equilibrata e le due formazioni restano sempre a contatto. Alla tripla di Arto e ai due liberi di Antinori risponde Contaldo con la stessa moneta, prima che proprio Busco appoggi il facile lay-up che chiude il terzo periodo: 53-55 Spadafora.

L’ultimo quarto si apre con un paio di giocate in sequenza che segnano la partita. Antinori sbaglia forzando, Mondello da sotto non riesce a trasformare, mentre dall’altra parte una tripla di Contaldo e un gioco da 3 punti di Busco danno la mazzata definitiva ai coraggiosi padroni di casa che, sul -9 dopo un canestro di Mobilia, non hanno più la forza di rientrare. Gli ospiti, guidati da un dominante I. Stuppia, chiudono così la gara e sbancano il “PalaValenti” per 63-74.

Spadafora si conferma, dunque, la corazzata del campionato e colleziona l’undicesima vittoria in altrettante uscite. Per la Costa d’Orlando, prima sconfitta interna della stagione ma secondo posto ancora saldissimo e soprattutto una prestazione di livello contro una compagine costruita per vincere. Scarlata e compagni possono consolarsi con tre quarti disputati alla pari contro un avversario di grande calibro e con la consapevolezza che, con un po’ di fortuna in più nel frangente decisivo, si sarebbe potuta compiere un’impresa possibile solo ai biancorossi paladini.

Asd Pol. Costa d’Orlando-Asd Il Nuovo Avvenire Spadafora 63-74

Asd Pol. Costa d’Orlando: Micale, Scarlata 8, Urso 3, Mondello 6, Pizzuto 10, Crisà 5, Niang n. e., Merendino 1, Strati 1, Giuffrè 2, Antinori 14, Arto 13. All.: Condello G.

Asd Il Nuovo Avvenire Spadafora: Barbera, Stuppia E. n. e., Biondo, Scibilia n. e., Sindoni n. e., Vento 1, Busco 14, Molino 3, Contaldo 19, Mobilia 10, Stuppia I. 27, Pollicino n. e.. All.: Maganza L.

Parziali: 22-19; 39-39; 53-55; 63-74.

Arbitri: Centorrino G. di Venetico (ME) e Lucifero M. di Milazzo (ME)

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close