provenzale

Torrenova: il trasferimento di Don Carcione si farà malgrado le polemiche


Il trasferimento di padre Antonino Carcione presso la parrocchia di Frazzanò è programmata per sabato 15 Febbraio, ma mentre a Librizzi la sostituzione di Don Maurizio Provenzale (che prenderà il posto a Torrenova di Don Carcione) è stata accolta con composto dispiacere e rassegnata accettazione, il passaggio di consegne a Frazzanò sembra invece molto più tumultuoso.
Ma torniamo un po’ indietro, da una settimana circa la comunità di Torrenova ha saputo dalle parole dello stesso Parroco Don Carcione del suo imminente trasferimento a guida della comunità di Frazzano, una decisione che pur non entusiasmando per niente i fedeli di Torrenova è stata accettata con sofferenza e domenica scorsa durante la predica di commiato l’affetto mostrato da Padre Nino per la comunità, che ha seguito e guidato per nove anni, ha rigato di lacrime gli occhi dei più sensibili. Le cose però non sembrano andare così pacificamente a Frazzanò dove la comunità pare non abbia assolutamente accettato la decisione del Vescovo. Tanti i commenti poco lusinghieri che in questi giorni sono stati scritti su facebook contro l’Alto Prelato. L’autore di “cotanta” critica descrive la comunità  come “in subbuglio” intima inoltre ai fedeli ” di non andare all’insediamento del nuovo parroco (Don Antonino Carcione), imposta come direttiva diocesana dal Vescovo S.E.Mons. IGNAZIO ZAMBITO,
La notizia quindi del trasferimento di Don Simone Campana giovanissimo sacerdote di 25 anni non sembra essere stata ancora digerita, eppure la parrocchia di Frazzanò ha gia subito un trasferimento di recente quello di padre Salvatore Lollo che nel mese di ottobre fu trasferito da Frazzanò a Oliveri. In quell’occasione fu Don Campana a prendere la direzione spirituale del comune montano con appena 800 anime. Ora dopo solo tre mesi il giovane sacerdote viene sostituito da Don Antonino Carcione parroco di grande esperienza e originario del luogo. Non si conoscono le strade del Signore ma certamente conducono a scelte che forse pur criticate potrebbero portare un po’ di pace all’interno di una comunità che tra alti e bassi merita una certa stabilità e una guida spirituale che conoscendo i suoi fedeli possa consigliarli ed aiutarli nel loro cammino di crescita spirituale. Le decisioni dalla diocesi restano fino ad oggi ferme e salde, malgrado qualche delegato continui a chiedere udienza a sua eccellenza per ricredersi e revocare gli ordini di trasferimento.
Don Maurizio Provenzale definito dai suoi parrocchiani sempre garbato, attento ai bisogni degli altri e mai “sopra le righe” si insedierà a Torrenova DOMENICA 16, lasciando la comunità di Librizzi  nelle mani del parroco vicario della parrocchia di S. Fratello Don Michele Fazio, nato a Sant’Agata di Militello 40 anni fa. I Librizzesi, dai più grandi ai più piccini, sono grati a lui per quanto fatto in questi anni: basta ricordare anche il recente impegno per il restauro della statua seicentesca di S. Michele e augurano ai Torrenovesi di apprezzare la dolcezza di un parroco che in 10 anni di apostolato ha saputo conquistare i loro cuori.
Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close