Bucca

Milazzo: Bucca: «Città di Milazzo scelta di cuore, vinceremo il campionato!»

Bucca

Nel gioco del calcio, si sa, il ruolo del portiere è solitamente affidato a chi è un po’ “sui generis”. Sono tante le storie riguardanti estremi difensori particolari, a volte quasi folli, di certo mai noiosi. Le eccezioni esistono ovunque, comunque, e il Città di Milazzo, compagine attualmente terza nel Girone B del campionato di Promozione, quest’anno ha deciso di affidare la difesa della propria porta a Stefano Bucca (foto Germanà), ultimo baluardo dal grande passato e soprattutto uno che la testa ce l’ha sempre avuta saldamente sulle spalle.

Intervistato ai nostri microfoni, il “giaguaro”, questo il suo soprannome, ha raccontato questa stagione in Promozione con la maglia mamertina, una maglia che è valsa anche qualche sacrificio a livello di categoria: «Venire al Città di Milazzo è stata una scelta innanzitutto di cuore. Io sono un milazzese doc e sono orgoglioso di poter rappresentare il mio paese in campo. Il cuore non è però l’unico motivo che mi ha spinto a scendere di categoria. In un momento come questo, in cui tante società versano in condizioni economiche difficili, volevo sposare un progetto serio e che avesse delle basi per il futuro e credo che il Città di Milazzo fosse la soluzione migliore per me».

Il Città di Milazzo è terzo in Promozione, un torneo che in vetta vede due avversarie importanti come Castelbuonese e Sporting Taormina: «Sono due squadre molto organizzate e ostiche. Forse la Castelbuonese ha qualcosina in più ma a livello di rosa ritengo che sia il Città di Milazzo la squadra da battere. Dopo un inizio un po’ complicato, tra cambi in panchina e qualche nuovo giocatore giunto solo a dicembre, posso affermare che oggi siamo la squadra più forte del campionato. Siamo completi in ogni reparto e soprattutto profondi come non eravamo in precedenza. Prima del mercato invernale abbiamo perso qualche punto a causa di alcuni infortuni. In questo momento, invece, siamo in grado di sopperire alle assenze. Se dovessi puntare su qualcuno, il mio cavallo vincente sarebbe sicuramente il Città di Milazzo».

La fiducia del portiere rossoblù non scaturisce solo dalla facile vittoria di domenica contro il Riviera Messina Nord. La squadra di mister Accetta sta disputando un campionato strepitoso e nelle ultime otto uscite ha collezionato ben sette successi, fermandosi solo a Rocca contro la Mamertina per 1-1: «Siamo in un grande momento. Domenica affronteremo una difficile partita in trasferta con il Pistunina ma prima pensiamo alla sfida di coppa che ci vedrà affrontare gli stessi avversari. All’andata abbiamo perso 4-1 ma quell’unico gol realizzato ci permette di sperare ancora. Vincere la coppa in Promozione ha un grande significato perché ti consente il salto di categoria. Sappiamo che sarà dura ma abbiamo il dovere di provarci. Dopo, penseremo ancora al campionato».

Stefano Bucca è il portiere meno battuto del Girone B di Promozione. Di questo, il portiere è orgoglioso e non lo nasconde: «Fa piacere prendere pochi gol, è indubbio. Nella storia sono sempre state squadre con grandi difese a vincere e noi siamo sulla strada giusta. Il merito, comunque, non è solo mio. Va a tutta la squadra e anche ai nuovi arrivati, che ci stanno mettendo grande applicazione e impegno, dagli attaccanti, ai centrocampisti, fino ad arrivare al reparto arretrato. Siamo una grande squadra e puntiamo a vincere il campionato perché la piazza di Milazzo merita più della Promozione».

Per un milazzese come Stefano Bucca, riportare la squadra del proprio paese nel calcio che conta è un obbiettivo da raggiungere ad ogni costo. Con il “giaguaro” tra i pali, i mamertini possono contare su un’arma in più per realizzare un sogno che è nel cuore di tutta la Milazzo sportiva.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close