377867_2469876261307_1905937584_n

Seconda Categoria: Mirto sconfitto dall’Unicest, in testa sempre il Montagnareale

377867_2469876261307_1905937584_n

Nella quindicesima giornata del Campionato di Seconda Categoria Girone D, il Mirto viene travolto per 4-1 dall’Unicest, squadra terza in classifica. Al Comunale di Cesarò la formazione di capitan Ipsaro passa in vantaggio, ma nella ripresa paga la maggior caratura dell’avversario e subisce quattro reti. Nonostante la sconfitta, da segnalare le buone prestazioni di Caprino e di Cammareri.

La prima azione viene creata dagli ospiti. Al 2′ un tiro di Rizzo viene bloccato a terra dal portiere Fusari. L’Unicest replica al 3′ con Lupica, ma il suo destro viene parato facilmente da Monachino. Continuano a spingere i locali e in pochi minuti vanno vicino al gol in quattro occasioni. Al 7′ Sirna calcia fuori di poco da posizione favorevole; al 12′ Castelluccio non riesce a trovare la deviazione decisiva in area avversaria; al 17′ Lupica batte a rete da pochi passi, ma Monachino compie un intervento miracoloso e riesce a deviare in corner; al 20′ Caputo colpisce il palo e poi Ipsaro riesce a liberare l’area. Il Mirto torna in attacco al 27′, quando Fusari manda in angolo una punizione dal limite di Rizzo. Al 32′ gli ospiti passano in vantaggio con Caprino, che insacca con un gran tiro da fuori area. Il Mirto insiste e al 36′ Sapone non riesce ad inquadrare la porta avversaria. L’Unicest al 39′ con Lupica torna in avanti, ma Monachino si supera ancora e dopo la respinta del portiere Cammareri manda in fallo laterale.

La ripresa si apre con i locali in attacco alla ricerca del pareggio. Al 55′ Caputo su cross di Calaciura non arriva ad agganciare e spreca una ghiotta occasione da gol; al 57′ Sirna con un colpo di testa impegna Monachino; al 58′ Cammareri anticipa Calaciura e salva la propria squadra. Il pari arriva al 59′ con Trovato, il quale sfrutta un calcio d’angolo. Al 60′ l’Unicest va vicino al raddoppio con Lupica, che calcia di poco a lato. Il vantaggio comunque arriva un minuto dopo al 61′ con Calaciura, che ribalta il risultato e fa esultare i tanti tifosi locali. E’ un duro colpo per il Mirto, che non riesce ad uscire dalla propria metà campo. Al 68′ il direttore di gara Raspanti di Catania concede un calcio di rigore all’Unicest; ma Monachino compie un miracolo e respinge il penalty, calciato da Trovato. Al 73′ Lupica sfiora i pali alla destra di Monachino. Il Mirto si fa rivedere in attacco con due azioni. Al 74′ Caprino si fa respingere il tiro da Fusari, mentre al 78′ Sirna salva sulla linea su un colpo di testa ravvicinato di Cammareri. All’82’ Calaciura sigla la sua doppietta personale con un pallonetto preciso e porta il risultato sul 3-1. All’86’ l’attaccante ospite Rizzo reclama un rigore, ma il direttore di gara non ravvisa gli estremi per la massima punizione e lascia correre. Al 90′ Sirna porta il risultato sul 4-1.

Con questa sconfitta il Mirto rimane in penultima posizione con 10 punti, mentre l’Unicest resta saldo in terza posizione con 32 punti. In prima posizione si trova sempre il Montagnareale, che vince nettamente 4-0 contro l’Ucriese, mentre ultima è la Fitalese, sconfitta a Caronia con il punteggio di 2-1. Negli altri incontri della giornata la seconda in classifica Gioiosa vince 1-0 contro l’Halaesa Castel di Tusa, mentre l’Aluntina stravince 4-1 contro il Nebrodi Sant’Agata con le reti di Nicola Dottore, Pedalà, Sansiveri e Monastra.

Questa la classifica:

 

Montagnareale 39

 

Gioiosa 37

 

Unicest 32

 

Caronia 30

 

Nuova Rinascita 18

 

Ucriese 18

 

Aluntina 17

 

Nebrodi Sant’Agata 15

 

Tusa 15

 

Halaesa Castel di Tusa 13

 

Mirto 10

 

Fitalese 7

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close