20140201_154930

Eccellenza: Pettinato stende Misterbianco e nervosismo, dietrofront Rometta

20140201_154930

Sabato di anticipi nel Girone B del torneo di Eccellenza, con in campo nel pomeriggio ben sei formazioni. Continua la marcia in vetta della Tiger Brolo che, grazie ad un gol del difensore goleador Pettinato, supera il Misterbianco in una gara molto nervosa. Domani doppia super sfida con Igea Virtus Barcellona-Siracusa e Taormina-Fc Acireale, intanto dietrofront del Rometta che dovrebbe scendere in campo contro l’Ssd Acireale.

Al “Comunale” di Brolo si sfidano per la ventunesima giornata di campionato la Tiger Brolo di mister Bellinvia e il Misterbianco di mister Chiavaro. Tante le assenze tra i padroni di casa, privi di D’Arrigo, Bonaffini, Elamraoui, Falanca e con Calabrese acciaccato in panchina, con Rametta che è il centravanti titolare e con la coppia difensiva Di Napoli-Pettinato davanti al portierino D’Alessandro. Rispondono gli etnei con la sagacia tattica di Palazzolo in mezzo al campo e con Genova punto di riferimento in avanti. Arbitra il signor Sanzo di Agrigento.

Il primo tempo è quasi tutto di marca giallonera. La squadra di mister Bellinvia appare concentratissima e vogliosa di centrare l’obiettivo vittoria per continuare la scalata alla Serie D. Dopo un paio di fuochi di paglia, all’11’ i brolesi passano. Sugli sviluppi di un corner, Zingales trova in area Pettinato che di testa batte Saia per l’1-0 dei “tigrotti”. La Tiger non si ferma qui e sfiora due volte il gol con Rametta. Il centravanti ex Vittoria è però molto sfortunato e viene fermato una volta dal palo e un’altra volta dalla traversa, dopo una micidiale conclusione dai venti metri. Il Misterbianco si fa vedere solo su calcio piazzato e soltanto in una circostanza D’Alessandro va in difficoltà, senza però conseguenze negative per i suoi. Il primo tempo sembra scorrere liscio fino alla sua chiusura ma sul fischio finale del signor Sanzo gli animi si surriscaldano. All’ingresso degli spogliatoi si accende un parapiglia che sfocia in spintoni e parole forti tra le due parti. In qualche modo, complice l’intervento dei dirigenti delle due compagini, la baruffa è sedata e si può tornare a pensare al calcio giocato.

La ripresa è però condizionata dall’evento e viene giocata sul filo del nervosismo. La Tiger Brolo ha tutto da perdere ma i ragazzi del presidente Tripi continuano a giocare a calcio e sfiorano il raddoppio con una gran giocata di D’Agosta che però, convergendo da sinistra col suo classico dribbling, non trova la porta avversaria. Sul rettangolo di gioco si vedono più falli che tiri in porta e bisogna attendere il 72′ per rivedere qualcosa. A dare una scossa alla gara ci pensa Lupo che prima cade in area reclamando un presunto rigore e che poi, dai trenta metri, scalda i guantoni a Saia che respinge. I brolesi tengono bene il campo ma hanno la colpa di non chiudere la gara e nel finale rischiano la beffa. Al minuto numero 87, dopo una punizione di Palazzolo, D’Alessandro compie una vera prodezza in mischia, negando il gol del pari ai catanesi. Ma la palla gol più clamorosa per gli ospiti giunge al 93′, con Palazzolo che da fuori scarica un missile terra-aria che si stampa sulla traversa dopo aver superato l’incolpevole D’Alessandro. La palla resta comunque in area di rigore e si deposita sulla testa del liberissimo Genova che, da pochi passi, consegna incredibilmente con un appoggio la sfera tra le braccia del portierino di casa. Dopo 6′ di recupero e tanta paura, comunque, il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi: Tiger batte Misterbianco e nervosismo 1-0.

I gialloneri hanno adesso 5 punti di vantaggio sull’FC Acireale, impegnato domani sul difficile terreno del Taormina. Sempre domani, in programma al “D’Alcontres” di Barcellona P. G. la sfida playoff tra Igea Virtus e Siracusa mentre, dopo tante conferme, rinunce, minacce e smentite, il Rometta sembrerebbe pronto a scendere in campo domani sul terreno dell’Ssd Acireale, scongiurando l’ipotesi ritiro. Dopo tutto quello che si è visto quest’anno, comunque, il condizionale è necessariamente d’obbligo. Negli altri anticipi odierni, Catania San Pio X batte Mazzarrà 2-1 mentre lo Scordia passa 1-2 sul campo del sempre più in crisi San Gregorio.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close