2014-01-29 14.45.52

Seconda Categoria: nel recupero il Mirto vince contro l’Halaesa Castel di Tusa

2014-01-29 14.45.52

Nel recupero dell’undicesima giornata del Campionato di Seconda Categoria Girone D, il Mirto coglie un successo importante per 3-2 contro l’Halaesa Castel di Tusa e lascia l’ultima posizione in classifica. Sul neutro di Rocca di Caprileone la formazione allenata da mister Frisenda riesce ad ottenere l’intera posta in palio, facendo esultare i tanti tifosi arrivati da Mirto. A decidere il match sono la doppietta del bomber Marco Rizzo e il rigore di Caprino.

L’incontro si apre subito con il vantaggio del Mirto al 2′. Marco Rizzo in contropiede, sfruttando un lancio di Cammareri, batte il portiere avversario Domenico Russo. I locali attaccano ancora e al 5′ Caprino si rende pericoloso, ma viene anticipato dal difensore Piscitello. Cangemi al 15′ sfiora il raddoppio direttamente da calcio d’angolo. L’Halaesa crea la prima occasione da rete al 22′ con Barberi, il quale con un destro dal limite dell’area lambisce la traversa. Gli ospiti continuano a spingere e il giovane Hadek spreca due azioni. Al 23′ impegna il portiere Salvatore Russo in angolo, mentre al 26′ con una bella rovesciata manda a lato. Il pareggio arriva al 29′ con Denaro, che calcia una punizione che si infila all’incrocio dei pali. Al 32′ gli ospiti raddoppiano con Barberi, che con un gran tiro dal limite dell’area batte Salvatore Russo. Il Mirto trova subito il pari al 37′ con Rizzo, che sigla di testa la sua doppietta personale su assist di Caprino. La prima frazione di gioco si chiude con due parate del portiere locale. Al 39′ respinge una punizione dai venti metri di Hadek, mentre al 40′ si supera su un tiro ravvicinato di Denaro. Dopo questo intervento Salvatore Russo è costretto ad uscire per infortunio e al suo posto subentra Monachino.

Nel secondo tempo le due formazioni operano subito un cambio. Nel Mirto entra Gugliotta al posto di Cangemi, mentre nell’Halaesa Turdo subentra ad Ammirata. I locali trovano il vantaggio al 58′. Rizzo, dopo aver saltato tre difensori avversari, viene atterrato in area dal portiere Domenico Russo e il direttore di gara Mucera di Palermo decreta il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Caprino, che insacca di precisione. Il Mirto prova a chiudere la partita e si fa pericoloso in due occasioni. Al 62′ Rizzo su lancio di Cammareri viene anticipato in uscita dal portiere e al 63′ Gugliotta viene fermato per un fuorigioco dubbio, mentre si stava involando in area. Nella parte centrale della ripresa gli ospiti provano a gettarsi in avanti. Al 64′ Turdo va vicino al pareggio, imbeccato da un assist di Ouannsi; al 66′ Monachino respinge una punizione dal limite di Denaro; al 68′ ancora Monachino riesce a deviare in corner un tiro di Hadek. Il Mirto prova ad approfittare degli attacchi avversari, partendo in contropiede, ma non riesce a segnare la quarta rete. Al 70′ una punizione di Rizzo viene deviata in angolo da Domenico Russo; al 73′ ancora Rizzo spreca una ghiotta occasione, non sfruttando un cross di Sapone; al 74′ Caprino fa tutto bene, saltando un difensore avversario, ma poi calcia a lato. Nel finale gli ospiti provano a cercare il pareggio, ma dopo cinque minuti di recupero l’arbitro pone termine all’incontro.

Con questa vittoria il Mirto sale in penultima posizione con 10 punti, staccando la Fitalese, ferma a 7 punti. Invece l’Halaesa Castel di Tusa rimane quartultima con 13 punti. Nella prossima giornata il Mirto dovrà affrontare l’Unicest in trasferta, mentre l’Halaesa sarà impegnata a Gioiosa.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close