Poz_Porta

C. d’Orlando: l’Upea ospita Casale, all’andata fu la sua gara peggiore

Poz_PortaL’Orlandina Basket cercherà la sesta vittoria consecutiva nella terza giornata di ritorno del campionato di Lega Gold, alle 18:00 di domenica 26 al PalaFantozzi, affrontando la Novipiù Casale Monferrato, una delle squadre più in forma del torneo, che occupa oggi il decimo posto in classifica a quota 16 punti.

Nella conferenza stampa pre-gara Marco Portannese commenta la sua stagione fino ad ora: «Penso di essere maturato, ho cambiato il modo di intendere la mia pallacanestro: negli anni passati la cosa più importante per me era segnare tanto e prendere iniziativa in attacco, adesso, salendo di categoria e avendo giocatori più forti di me in squadra sto imparando a dare il mio contributo in difesa, importante per vincere le partite».
Dalla gara dell’andata al PalaFerraris è cambiato tanto in casa Orlandina, i biancazzurri da quel giorno hanno trovato la giusta chimica di squadra, complice anche l’arrivo di Mays e il recupero di qualche infortunato, ottenendo così 12 vittorie nelle seguenti 15 partite. «All’andata è stata una delle nostre peggiori partite – commenta la guardia agrigentina –, forse li avevamo sottovalutati. Adesso stiamo bene, ma dobbiamo confermare in casa quanto fatto vedere nelle ultime trasferte. Sarà dura, dopotutto loro hanno vinto 4 delle ultime 6 partite».

Coach Pozzecco è d’accordo con il suo giocatore: «Da Casale a oggi non so se siamo più forti, ma vogliamo fare bene. Casale è una delle squadre che mi ha impressionato di più, gli americani adesso si sono ambientati nel nostro campionato e fanno la differenza. Casale ha avuto una metamorfosi importante da inizio campionato, è una squadra che lotta e adesso sta anche bene fisicamente. Noi, tolto il primo quarto, all’andata giocammo la gara peggiore della stagione. Adesso dobbiamo restare carichi e concentrati per non prendere sottogamba nessun impegno».
L’Orlandina sta migliorando in termini di impegno, collaborazione e dedizione al sacrificio e l’allenatore triestino è molto soddisfatto: «In questa settimana ci siamo allenati complessivamente bene, ma Archie non ha potuto stare con il gruppo per un problema alla schiena. Quando manca un giocatore di livello l’allenamento cala un po’ d’intensità, ma è la mentalità che ci ha portato a ottenere i risultati ed è su quella che dobbiamo battere per ovviare alle difficoltà».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close