messina_ok

Messina: le foto del ritrovamento di Provvidenza

115

Emergono nuovi dettagli sul ritrovamento del cadavere di Provvidenza Grassi, la 27enne messinese scomparsa lo scorso 10 luglio: è sempre più verosimile l’ipotesi che si sia trattato di un incidente stradale autonomo. Il ritrovamento è avvenuto in modo casuale intorno alle 19, quando un dipendente dell’Anas durante un sopralluogo in una cabina elettrica posizionata sotto il viadotto di Bordonaro, ha notato una vettura nascosta tra le sterpaglie e i cespugli della zona, molto alti.

172

162

142

L’auto, una Fiat 600 di colore bianco, era completamente distrutta, come se avesse fatto un volo dall’alto. L’uomo ha immediatamente chiesto l’intervento dei carabinieri.
I militari dell’Arma, coadiuvati dai vigili del fuoco, hanno raggiunto la zona e una volta verificato il numero di targa hanno scoperto subito che si trattava proprio della macchina di Provvidenza Grassi. Irriconoscibile il corpo della donna, sbalzato fuori dall’abitacolo: il cadavere, in evidente stato di decomposizione, era raccolto in posizione fetale. Bisognerà avere il responso dell’analisi del Dna per l’assoluta certezza che si tratti di Provvidenza, ma è praticamente certo che sia lei. E’ sempre più credibile l’ipotesi che si sia trattato di un incidente stradale autonomo, avvenuto in piena notte, quando nessuno se ne poteva accorgere. Nel tratto di strada in cui Provvidenza avrebbe perso il controllo dell’auto, all’uscita della galleria Bordonaro, non c’è guardrail. L’elemento che più sta facendo disperare, in queste ore, i familiari della vittima, è la possibilità che “Provvy” non sia morta sul colpo ma che abbia chiesto aiuto ferita subito dopo il “volo”, senza che nessuno potesse ascoltarla.

132

81

Fonte: http://www.strettoweb.com/ – Le foto sono state scattate da Dino Sturiale

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close