IMG_1918

Brolo: che spettacolo tra San Pio X e Marsala, coppa agli etnei

IMG_1918

Si gioca al “Comunale” di Brolo la finale di Coppa Italia Regionale d’Eccellenza tra il Catania San Pio X di mister Anastasi, proveniente dal Girone B, e il Marsala della coppia Sandri-Gerardi, compagine del Girone A. Una gara bella, intensa, spettacolare, una partita decisa dagli episodi che ha infiammato gli oltre settecento spettatori presenti, un match che ha visto vincere il calcio, anche se solo il Catania San Pio X ha sollevato la coppa dopo i calci di rigore.

IMG_1865

Ritmi subito alti per le due formazioni, con il Marsala che al 1′ è già pericoloso: Erbini va via sulla destra e innesca Comparato che impegna severamente Vitale che si salva con i piedi. Risponde subito la squadra catanese con Panatteri, che approfitta di un buco di Blunda e scarica un destro da buona posizione che finisce di pochissimo a lato. Al 7′ ancora i biancorossi con Riccobono che guadagna un calcio di punizione dal limite, punizione calciata dallo stesso Riccobono che scalda i guantoni ad un reattivo Ingrassia. Al 10′ si rivedono in avanti gli azzurri con Convitto, che raccoglie un pallone in profondità di Erbini e cerca il secondo palo con un sinistro a giro che si perde a lato. Al 20′ è Erbini in prima persona ad impegnare Vitale da fuori: l’estremo difensore blocca. Due minuti più tardi è il San Pio X che sfiora il vantaggio con Riccobono che, da posizione defilata, effettua un tiro-cross che si infrange sulla traversa con il portiere azzurro che tira un sospiro di sollievo. Al 29′ lancio alle spalle della difesa biancorossa, con Carovana che si ritrova a tu per tu con Vitale che esce a valanga sul centravanti azzurro e si salva come può. Poco dopo è Fina a mettere i brividi ai catanesi, che evitano lo svantaggio solo con un grande salvataggio sulla linea da parte di Orlando. Al 32′ grandissime proteste da parte del Marsala per un atterramento in area di Convitto. Il fallo di Orlando nei confronti dell’estroso esterno marsalese pare evidente ma il direttore di gara lascia correre. La partita è di alto livello e il pubblico brolese sembra gradire lo spettacolo garantito dalle due squadre. Al 37′, però, nel momento migliore del Marsala, il San Pio X passa: lancio dalla destra per Panatteri che col destro in estensione piena beffa Ingrassia per l’1-0. Il Marsala subisce il colpo e fino al 47′ non reagisce. Nel secondo minuto di recupero, però, Gancitano avrebbe sul destro la palla del pari ma la sua conclusione è leggermente imprecisa e finisce sul fondo. Un minuto dopo il signor Costanza manda tutti negli spogliatoi, con il Catania San Pio X sopra 1-0.

IMG_1869

La ripresa si apre con nuove proteste targate Marsala: al 50′, infatti, Erbini al volo trova l’angolo lontano alla destra di Vitale per quello che sembra il punto dell’1-1. “Sembra”, perché il direttore di gara decide di annullare il pareggio della squadra di mister Gerardi per un fuorigioco ininfluente di Carovana. Al 55′, però, i trapanesi pervengono al pari. Lancio lungo per Erbini che si ritrova dinnanzi a Vitale che non può far altro che stendere il numero 10 avversario. Rigore e cartellino giallo per l’estremo difensore catanese che si arrende al perfetto penalty di Fina, 1-1. Quando sembra che il Marsala abbia in pugno la partita, i biancorossi tornano in vantaggio. Panatteri scambia con Pasca al limite dell’area, salta un paio di avversari con eleganza e, dopo un splendido sombrero, trafigge Ingrassia con un perfetto diagonale per il 2-1 catanese. Al 66′ i ragazzi di Anastasi rischiano addirittura di chiudere la partita con un colpo di testa di Pasca scaturito da un corner: Ingrassia si oppone alla grande e sventa la minaccia. Il Marsala prova in qualche modo a rimettere in equilibrio una partita che il Catania San Pio X cerca di addormentare. I biancorossi ci riescono fino al 92′, quando Fina va a battere un calcio di punizione dalla sinistra. Il pallone liftato del capitano azzurro arriva all’altezza dell’area piccola, trovando l’incornata vincente di Pirrone che fa impazzire di gioia i tanti sostenitori marsalesi presenti a Brolo. Dopo altri 3′ il signor Costanza decreta la fine del match. Saranno i supplementari a decidere chi tra le due squadre alzerà la coppa.
Il primo tempo supplementare è molto equilibrato. Al 95′ ci prova Genesio per il Marsala con un destro che non impensierisce Vitale. Poco più tardi risponde il Catania San Pio X con Pasca che, da buona posizione, spara alto dopo un buon movimento in area. Al 103′ occasionissima per i biancorossi, con Riccobono che si ritrova la palla sul sinistro dopo un rimpallo e che scaglia una bordata che fa tremare l’incrocio dei pali della porta difesa da Ingrassia. Il Marsala non è da meno e al 105′ Erbini semina il panico tra gli avversari e sfiora l’incrocio con un bel diagonale. Durante il primo minuto di recupero Comparato ha sulla testa il pallone del 3-2 ma il numero 11 spreca l’assist di Porto mettendo incredibilmente a lato.
Il primo sussulto del secondo tempo supplementare lo regala al 111′ il capitano del Marsala Fina, con una gran punizione che Vitale respinge a fatica. Ma una enorme opportunità la spreca al 114′ Pasca che, lanciato in verticale, si presenta solo davanti ad Ingrassia e spedisce la sfera fuori tra l’incredulità generale. Questa della formazione etnea è l’ultima occasione della partita che si conclude 2-2. Si andrà così ai calci di rigore.

IMG_1907

Dal dischetto è decisivo l’errore del giovane De Vita, con Vitale che regala la Coppa Italia Regionale d’Eccellenza al Catania San Pio X. Alla fine tanti applausi anche per il Marsala che si arrende agli etnei solo all’ultimo secondo dopo una gara splendida e davvero avvincente.

Catania San Pio X-Marsala 2-2 (8-7 d. c. r.)
Catania San Pio X: Vitale, Montella, Orlando, Arena, Orefice, Scalia, Mazzamuto (57′ Marino), Palermo, Panatteri (71′ Truglio), Riccobono, Ranno (48′ Pasca). All. Anastasi.
Marsala: Ingrassia, Genesio, Blunda, Bonino (86′ Pirrone), Maltese (71′ Porto), Fina, Convitto (38′ De Vita), Gancitano, Carovana, Erbini, Comparato. All. Gerardi.
Arbitro: Costanza di Agrigento.
Marcatori: 37′ e 62′ Panatteri (C), 55′ rig. Fina (M), 92′ Pirrone (M).
Ammoniti: Panatteri, Scalia, Vitale, Pasca, Arena (C); Maltese, Palermo, Gancitano, Bonino (M).
Espulsi: nessuno.
Recupero: 3′ pt; 5′ st; 4′ pts; 0′ sts.
Angoli: 3-5 per il Marsala.
Spettatori: 700 circa.
Sequenza rigori:
Catania San Pio X: Orefice gol, Montella gol, Arena gol, Riccobono parato, Pasca gol, Palermo gol, Scalia gol.
Marsala: Pirrone gol, Fina gol, Carovana gol, Gancitano gol, Genesio parato, Erbini gol, De Vita parato.

Il Catania San Pio X vince la Coppa Italia Regionale d’Eccellenza e accede alla fase nazionale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close