movimento 5 stelle

Brolo: il M5S incontra il commissario

movimento 5 stelle
Gli attivisti del Movimento 5 stelle e l’Onorevole GFrancesco d’Uva hanno incontrato il Commissario del Comune di Brolo Carmelo Musolino per conoscere, si legge in un comunicato stampa, le decisioni che lo stesso intenderà a breve adottare e per far presente tutte le esigenze, le istanze e le proposte emerse nel suddetto dibattito.
La prima questione trattata, continuano i “grillini”, – dalla quale poi discendono tutte le altre preoccupazioni – è stata quella relativa all’eventuale dichiarazione di dissesto che presto potrebbe essere adottata. Il Commissario – che ha sempre dato l’impressione di essere persona equilibrata e diligente – non ci ha saputo rispondere ancora in modo certo e definitivo, ma quella del dissento, chiaramente, non è apparsa affatto un’ipotesi da escludere.
A questo punto, si legge nel comunicato, le nostre prime preoccupazioni sono state quelle relative alle situazioni dei precari e dei tanti creditori del Comune di Brolo.
Per ciò che concerne i precari, abbiamo apprezzato constatare, scrivono gli attivisti del movimento 5 stelle, che le intenzioni del Commissario sembrano simili alle nostre proposte, ovvero, di mantenere i posti di lavoro di tutti, ma trovando nuove mansioni e nuovi compiti più utili per l’intera collettività. Ed in tal senso abbiamo avuto modo di sottolineare la disastrosa gestione dei servizi – in particolare quella dei rifiuti – affidati a ditte private.
Il comune di Brolo ha molti dipendenti e molti di loro potrebbero essere impiegati direttamente in mansioni che riguardano la gestione dei rifiuti, la manutenzione della spiaggia, la manutenzione del centro storico ecc. – Insomma, basta con gli sprechi! Pertanto, sarà nostra cura depositare in questi giorni all’ufficio protocollo del Comune di Brolo una proposta di piano rifiuti che nell’immediato proponga di dire basta – nei limiti del possibile – al costosissimo conferimento in discarica e all’affidamento a ditte esterne dei servizi ad essi connessi.
Per i creditori ci è stato detto che quelli il cui credito discende da un impegno di spesa in delibera verranno tutelati al 100%. Il problema, purtroppo, si porrà per tutti quelli – e ahimè sono tanti – che non possono vantare un credito certo, liquido ed esigibile.
Abbiamo fatto presente, continuano i “grillini, che il Comune di Brolo ha illegittimamente preteso e riscosso somme per servizi mai svolti e per sanzioni non dovute.
Ci riferiamo, anzitutto, al pagamento del servizio di depurazione del quale noi brolesi, di fatto, non abbiamo mai usufruito, nonostante la realizzazione del depuratore consortile (rivelatosi per tanti aspetti diversi non funzionante e/o comunque non efficiente).
Per quanto riguarda poi il pagamento per le cosiddette “strisce blu”, abbiamo fatto presente che esse sono illegittime e che sono da considerare tali anche le conseguenti sanzioni amministrative.
Pertanto, sia per il pagamento dell’inesistente servizio depurazione che per le “strisce blu”, abbiamo chiesto la revoca delle delibere istitutive di tali assurde vessazioni nei confronti dei cittadini, annunciando, altresì, un’eventuale Class Action contro il Comune di Brolo per indebito arricchimento.
Annunciamo sin da ora che a breve sarà cura dei deputati del M5S richiedere agli uffici comunali documentazione relativa alla scandalosa vicenda dei mutui “senza padre”.
Movimento Cinque Stelle –Il Grillo dei Nebrodi
Basilio Scaffidi
Silvio Ricciardo
Paolino Ricciardo
Simone Luca Reale

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close