comizio tares1

Capri Leone: Grasso “mi sento protetta dal mio paese”

comizio tares1
Ieri sera il Sindaco di Capri Leone Bernardette Grasso è scesa in campo per trattare l’argomento della nuova tassa dei rifiuti. In piazza G.Faranda davanti ai numerosi concittadini presenti all’incontro, la Grasso, prima di rispondere alle contestazioni sull’elevato costo delle fatture denunciato dal Comitato Cittadino “NO TARES”, ha voluto fin da subito chiarire che l’istituzione della nuova imposta sui rifiuti non appartiene ai comuni, (visto che si tratta di una legge dello Stato) e che questi l’hanno dovuta subire e recepire al pari dei cittadini.comizio tares2
L’Avv. Salvatore Paterniti Presidente del Comitato “NO TARES”, aveva lamentato l’assenza di controllo da parte degli amministratori rispetto alle attività svolte dall’ATO e, a questo punto il primo cittadino, ha voluto rispondere spiegando che il controllo nei confronti dell’ATO, da parte del Comune caprileonese, è sempre stato effettuato puntualmente e ogni aspetto è stato monitorato (dalla quantità dei rifiuti smaltiti, agli operai impiegati per il servizio a Capri Leone, fino al rimborso corrisposto dal CONAI.)

“Nel corso degli anni -ha spiegato poi la Grasso- abbiamo anche contestato con regolarità la mancanza di alcuni servizi, che poi sono stati reintrodotti. Non risponde al vero che, così come affermato dai NO TARES, il piano finanziario sia stato redatto riportando soltanto il totale delle fatture, in quanto le stesse fatture che l’Ato ha notificato al Comune, tengono conto nel dettaglio di quanto viene richiesto in relazione al servizio reso. Il nostro piano è stato redatto, ai sensi del DPR 158 del 99 ed è un piano dettagliato, voce per voce, trasparente.”
comizio tares4
“In questi anni -spiega ancora- mi sono battuta per avere un servizio efficiente e per cercare di  far gravare il meno possibile il costo esoso del servizio sui cittadini. Per venire ancora una volta incontro alle esigenze dei cittadini infatti l’amministrazione comunale e gli uffici, hanno proceduto e stanno procedendo alla rateizzazione delle bollette, così come finora avvenuto per tutti gli  altri tributi. Per il futuro stiamo invece valutando ogni possibile soluzione per abbassare gli importi delle bollette, cercando, per esempio, di intercettare terreni all’interno dei quali realizzare isole ecologiche; valutando la possibilità di acquistare compostiere da assegnare alle famiglie per lo smaltimento dell’umido; in ogni caso, prima dell’approvazione di qualunque nuovo piano finanziario, sarà nostra premura informarvi dettagliatamente sui percorsi che intraprenderemo.”
comizio tares3
“Infine, come tutti voi ormai sapete nei giorni scorsi ho ricevuto una lettera anonima di minacce, nella quale  si dice, tra tante diffamazioni, che la prima casa a saltare sarà la mia. Non desidero parteciparvi una paura che non ho principalmente per tre motivi: perché mi sento difesa dalle Istituzioni, perché mi sono sentita, almeno sino a questo momento, protetta dal mio Paese, perché mi sento amata dalla mia Famiglia e dai miei AMICI. Sindaco o no, deputato o no – ha dichiarato infine il Sindaco Grasso- mi considererò sempre una cittadina figlia di questo paese.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close