Raccolta-Porta-a-Porta-1

S. Agata M.llo: la maggioranza interroga sul servizio di raccolta dei rifiuti

Raccolta-Porta-a-Porta-1
L’ordinanza (147/2013) contingibile ed urgente,  firmata dal sindaco il 31 dicembre 2013 (con la quale ha nuovamente affidato per ulteriori tre mesi, ovvero fino al 31/03/2014 il servizio“ raccolta, trasporto ed avvio al recupero dei rifiuti solidi urbani” alla Multiecoplast) ha nuovamente suscitato polemiche e perplessità in seno alla maggioranza consiliare. Il primo a contrapporsi a tale decisione fu il Presidente del Consiglio Antonio Scurria che in una nota denunciava l’assoluta assenza di programmazione da parte dell’amministrazione, che non ha ancora predisposto alcuna bozza di lavoro circa il piano d’ambito e piano finanziario da presentare alla Regione relativo all’Aro comunale. In questi giorni sull’argomento sono scesi “in campo” i consiglieri Befumo, Gumina, Barbuzza, Sanna, Indriolo con una  interrogazione che verrà discussa nella prossima seduta di consiglio comunale già convocata per il 23 Gennaio alle 16.
“Tra le motivazioni a supporto della nuova ordinanza n° 147/2013- scrivono i consiglieri- si legge che “è in fase di approvazione da parte del Consiglio Comunale il nuovo piano di servizio redatto dall’ufficio per la gestione integrata nell’ARO di competenza che l’amministrazione comunale ha stabilito coincidente con il territorio comunale di Sant’Agata Militello …” invero, per quanto a conoscenza degli esponenti, nessuna proposta di deliberazione o atto relativo all’adozione del nuovo piano di servizio risulta depositato presso l’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale o la Segreteria comunale in attesa di esame da parte del Consiglio. Gli esponenti non hanno conoscenza nemmeno dell’eventuale adozione di alcun atto amministrativo di delimitazione o individuazione territoriale con riferimento all’ARO, come invece riportato nell’ordinanza n° 147/2013.
Ad oggi, l’importo complessivo dei servizi affidati direttamente dal sindaco, senza che sia stato redatto un piano di servizio proprio, basato sulle specifiche esigenze dei cittadini e del territorio comunale e da porre a base di gara, è pari ad € 1.084.265,34″
I consiglieri scrivono inoltre-“parrebbe che, nel mese di dicembre 2013, il comune di Sant’Agata Militello abbia proceduto al pagamento di una fattura alla società Multiecoplast srl, per un importo di oltre 180.000 €, in violazione dell’obbligo di eseguire i pagamenti in ordine cronologico; il pagamento alla suddetta società, ove confermato, non avrebbe consentito, il pagamento di altre fatture di ditte locali che avevano presentato la relativa documentazione in data antecedente alla ditta Multiecoplast “.
I consiglieri chiedono, quindi, al Sindaco di Sant’agata Militello
” -se non ritiene più opportuno, nonché in linea con i principi di trasparenza, imparzialità e buon andamento della P.A., procedere con urgenza alla redazione di un piano di servizio ad hoc per il Comune di Sant’Agata Militello, previa verifica dei servizi effettivamente necessari, e procedere ad affidare i servizi in argomento mediante gara pubblica, nell’ottica di una sensibile riduzione dei costi e, contemporaneamente, di un elevato livello di tutela ambientale.
-se corrisponde al vero che sono stati emessi mandati di pagamento alla ditta Multiecoplast srl senza tenere conto dell’ordine cronologico dei pagamenti e, in caso affermativo, conoscere chi ha autorizzato i suddetti pagamenti.
– se non si ritiene,  che avere consentito il pagamento alla ditta Multiecoplast srl non abbia determinato un’ingiusta penalizzazione per tutte le ditta santagatesi che, pur avendo regolarmente eseguito dei lavori e/o forniture ed avere emesso regolare fattura, ancora attendono il pagamento delle prestazioni”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close